Mobile

Cosa sono gli SMS Gateway?

Cosa sono gli SMS Gateway?
Cosa sono gli SMS Gateway?

In un mondo dove gli Smartphone assomigliano sempre più a veri e propri “super-pc” (per potenza di calcolo, velocità, qualità dei display) e dove le connessioni tramite cellulare sono accessibili a basso costo e sempre più veloci (anche se paragonate a “normali adsl”) ha senso parlare di SMS: i “vecchi” messaggini di testo che le generazioni pre-internet veloce ben ricorderanno?  Sembra di si, almeno a giudicare dalla diffusione di provider che offrono l’invio massivo di SMS tra i loro servizi. I così detti SMS Gateway, sono l’infrastruttura che consente l’invio, vediamo cosa sono, come funzionano e come potrebbero essere utilizzati.

Come funziona un Gateway?

Nel linguaggio informatico un “gateway” viene definito come un “Programma o computer che regola la comunicazione e lo scambio di dati fra due o più reti con protocolli diversi” in sostanza è una sorta di ponte tra due sistemi. Nello specifico un Gateway SMS serve a far inviare da un software (per esempio un gestionale o un sito web e-commerce) dei messaggi SMS in determinate e specifiche circostanze e condizioni. Una sorta di “postino” che consente di inviare anche grandi quantità di messaggi ad una pluralità di destinatari. Chi offre questo servizio mette anche a disposizione degli sviluppatori delle API (le api sono delle librerie di codice di programmazione che servono per far “parlare” due software diversi) che hanno la funzione di consentire l’integrazione del servizio.

In poche parole il Gateway SMS si preoccupa dell’invio dei messaggi di testo, le API SMS invece fanno in modo che chi deve inviare gli SMS possa integrarne l’invio nei suoi sistemi informatici.  Per esempio in un software gestionale o in un commercio elettronico e possa quindi avvisare i suoi utenti anche tramite i messaggi SMS. Per fare un altro esempio anche Google utilizza le API per consentire di integrare i propri servizi (per esempio le mappe) in altri siti web. Le api sono quindi molto utilizzate nel mondo dello sviluppo web.

Perchè viene utilizzato un Gateway SMS?

Molti provider stanno offrendo questa tipologia di servizio, nonostante quanto dicevamo all’inizio ovvero che ci sono tante alternative agli sms “classici” (si pensi a Telegram e a WhatsApp per citare i due sistemi di messaggistica più famosi) perchè?

I motivi a nostro giudizio sono da ricercare in:

  • Sicurezza della ricezione: un SMS arriva a destinazione a prescindere dalla connettività ad internet. Anche se non abbiamo disponibile l’accesso al web il messaggio viene recapitato. In alcune situazioni questa caratteristica è sicuramente importante si pensi per esempio alla notifica di un pagamento o di un prelievo, oppure all’invio di codici di sicurezza, oppure ancora ad un alert SMS che avvisi i cittadini della sospensione di un determinato servizio pubblico ecc.
  • Maggiore possibilità di apertura del messaggio: le mail sono sempre più soggette a “spam”, gli SMS no, hanno quindi una possibilità maggiore di essere aperti e letti
  • Rich SMS: i rich sms sono messaggi di testo “arricchiti” da altre informazioni, per esempio un link verso una pagina internet che rimandi ad informazioni aggiuntive
  • Notifiche: possibilità di ricevere i dati sulle notifiche di ricezione ed avvenuta consegna del messaggio e quindi tutta una serie di dati che possono essere utili per chi invia il messaggio di testo
  • Flessibilità: un sms può essere differito nell’invio, può essere rimandato ad una determinata fascia oraria. Inoltre con i “rich sms” il messaggio veicolato può essere essenziale nel corpo del messaggio, approfondito magari tramite un link di approfondimento (per quegli utenti che hanno la possibilità di connettersi ad internet)

Conclusioni

Le applicazioni di un sistema di messaggistica SMS ci sembrano varie, ed in alcuni casi interessanti, abbracciano infatti aree sia di interesse “business“: messaggi pubblicitari, marketing, scadenze di un abbonamento, notifiche di un appuntamento ecc. Ma anche aree di interesse “pubblico” per esempio un’amministrazione potrebbe utilizzarli per comunicare con la cittadinanza circa informazioni di pubblica utilità: sospensioni di servizio, cambi di orari del lavaggio strade ecc.

Come sempre, quando si parla di informazioni legate agli utenti, la privacy assume un rilievo fondamentale, è quindi cruciale che i dati siano trattati nel rispetto della legislazione della privacy e che i nostri numeri siano in sicurezza ed utilizzati esclusivamente per le finalità di cui abbiamo espressamente dato il consenso.

Mobile
@mradaelli1

Internet è il luogo ideale per soddisfare la mia curiosità, guardare a mondi lontani, immaginare il futuro sapendo che è ad un bit da me

Altri in Mobile

HTC U, nuovo smartphone Android Nougat con telaio sensibile al tocco

HTC U, nuovo smartphone Android Nougat con telaio sensibile al tocco

Roberta Betti31 marzo 2017
Samsung Galaxy S8 e S8 Plus presentati ufficialmente: caratteristiche e prezzi

Samsung Galaxy S8 e S8 Plus presentati ufficialmente: caratteristiche e prezzi

Marco Radaelli30 marzo 2017
WhatsApp, ecco Revoke: 2 minuti di tempo per cancellare un messaggio

WhatsApp, ecco Revoke: 2 minuti di tempo per cancellare un messaggio

Marco Radaelli29 marzo 2017
Oppo F3 Plus: due fotocamere frontali per il nuovo “Selfie Phone” Android

Oppo F3 Plus: due fotocamere frontali per il nuovo “Selfie Phone” Android

Roberta Betti26 marzo 2017
OnePlus 5, il nuovo concept: quali sono le differenze con OnePlus 3T?

OnePlus 5, il nuovo concept: quali sono le differenze con OnePlus 3T?

Roberta Betti24 marzo 2017
Android O: disponibile la Developer Preview 1, tutte le novità

Android O: disponibile la Developer Preview 1, tutte le novità

Marco Radaelli22 marzo 2017
Android O in arrivo: nuove icone, notifiche e risparmio energetico

Android O in arrivo: nuove icone, notifiche e risparmio energetico

Marco Radaelli21 marzo 2017
Sony Xperia L1, trapela il nuovo successore di Xperia L?

Sony Xperia L1, trapela il nuovo successore di Xperia L?

Roberta Betti20 marzo 2017
Connettività 5G: sperimentazione in 5 città italiane

Connettività 5G: sperimentazione in 5 città italiane

Marco Radaelli17 marzo 2017