Passare a Kena: ecco alcuni utili consigli

0
1470
kena

Tra gigabyte messi a disposizione per la navigazione sul web, chiamate e sms gratuiti, gli operatori del settore telefonia mobile si stanno continuamente dando battaglia, nella speranza di proporre l’offerta migliore possibile, in grado di soddisfare alla perfezione le esigenze della maggior parte della clientela.

La sfida tra i vari operatori, al giorno d’oggi, passa anche dai prezzi, che sono sempre più ribassati in confronto agli operatori classici e virtuali. Ad esempio, uno degli operatori che meglio sta interpretando quello che abbiamo descritto è Kena, che propone sempre un’ampia gamma di offerte speciali, che consentono di cambiare operatore in modo semplice, rapido e anche decisamente vantaggioso.

Sul web ci sono numerosi portali che mettono a disposizione validi ed efficaci consigli per effettuare il passaggio da un qualsiasi operatore a Kena, come ad esempio tariffe.it. in questo modo, c’è la possibilità di trovare tante indicazioni utili ed efficaci per portare a termine il passaggio di operatore in modo semplice e decisamente rapido, evitando ogni tipo di problema o preoccupazione.

La storia dell’operatore Kena mobile

Kena è un servizio di telefonia mobile, che è stato realizzato e si è diffuso nei primi tempi con l’acronimo di MVNO, ovvero Mobile Virtual Network Operator, appartenente a Tim. Correva il 29 marzo 2017 quando questo nome si è affacciato per la prima volta sul mercato. Da quel momento a oggi, la compagnia è stata in grado di portare con sé più di 500 mila linee mobili, raggiungendo e superando ampiamente il milione di clienti sul territorio italiano.

La fondazione avviene, però, nel lontano 2008, da parte della società Noverca Srl, che dà il via all’avventura come operatore mobile, con il nome, per l’appunto, di MVNO, alla fine del mese di marzo del 2009. Nel primo mese del 2015, se anni più tardi, sono ben 170 mila i clienti consumer di Noverca che passano a Tim, mentre nel novembre dell’anno successivo si deve registrare l’acquisizione da parte del gruppo Telecom Italia. Nel marzo del 2017, come detto, cambia nome in Kena, mentre nell’ottobre del 2019, il gruppo Tim e la società Noverca Srl siglano un’intesa di fusione.

Il passaggio a Kena Mobile

Passare da un operatore qualsiasi a Kena Mobile è davvero un gioco da ragazzi. Si tratta di un procedimento estremamente intuitivo, che può essere portato a termine anche da chi non ha grande esperienza in questo settore, soprattutto per via del fatto che si può svolgere completamente online.

Nel caso in cui un utente dovesse decidere, infatti, di attivare una delle numerose offerte che Kena mette a disposizione, ecco che potrà godere di un triplice vantaggio. Il primo è legato al fatto che non ci sarà alcun costo di attivazione da sopportare, mentre il secondo aspetto positivo è che non si dovrà sostenere alcun costo per l’acquisto di una Sim Kena e, infine, il terzo vantaggio è quello di poter contare sulla portabilità del numero di telefono attualmente in uso.

Un aspetto molto importante che si deve tenere in considerazione è legato al fatto che il passaggio da un altro operatore a Kena Mobile è sempre possibile a patto che non ci sia un abbonamento che preveda degli specifici vincoli di durata che devono essere rispettati. In questi casi, la cosa migliore da fare è quella di contattare immediatamente l’assistenza clienti dell’operatore con cui si ha il contratto, in modo tale da verificare se il passaggio di operatore può essere portato a termine senza dover pagare alcuna penale per inadempimento del contratto.

Il primo passo prevede di collegarsi al sito web di Kena e si atterrerà sulla pagina dedicata alle offerte proposte da questo operatore. Poi, basta scegliere quella che più risponde alle proprie esigenze facendo un click su “Acquista”, scegliendo poi l’opzione di mantenere il proprio numero di telefono. Successivamente, vanno inseriti i vari dati, tra cui il codice fiscale e quelli relativi al documento d’identità e la procedura è terminata. Il passaggio verrà completato in automatico entro due giorni dalla consegna della Sim.