Opera Mini, download più facili grazie al nuovo elenco link

0
1171

Opera Mini per Android è da sempre la versione dedicata al popolare browser della software house norvegese capace di ricevere tantissima attenzione in merito alle sue nuove feature, che spesso hanno a che vedere con il risparmio dati su rete mobile o una gestione smart dei download in corso. Il nuovo aggiornamento in rollout da pochi giorni segue proprio questo principio, permettendoci un download ancora più veloce e ragionato grazie ai link per download.

Nella versione pubblicata recentemente su Play Store, troviamo anche una nuova notification bar per Facebook, che consente una lettura delle notifiche più agevolata del solito, che non interferisce con le nostre attività online. Tornando alla nuova funzione download, si tratta in breve di un “helper”, capace di individuare istantaneamente i link da scaricare all’interno di un sito, spesso offuscati o ben camuffati dietro a banner pubblicitari malevoli e non.

Opera Mini, una volta attivata la modalità di risparmio dati dal nome di “Extreme”, scansionerà il sito visitato e alla fine ci fornierà un elenco di contenuti da scaricare, facilmente accessibili tramite un menu a discesa.

Opera Mini: il browser più leggero per Android rinnova la funzione download

La funzionalità è di grande interesse per chi ha più file in “bulk” da scaricare, oppure per chi durante l’attesa non vuole rinunciare a navigare anche su altri siti senza perdere il conteggio dei download, che potranno essere nel frattempo organizzati secondo un criterio personale.

Opera Mini svolge perfettamente questo compito nonostante il recente rollout, tuttavia il numero di siti che si presta all’iniziativa è ridotto, ed oltre al classico Facebook troviamo Tubidy, Pagalworld e DJ Punjab, siti dedicati alla diffusione di musica e video). Opera Software ha comunque annunciato, a breve, l’arrivo di ulteriori servizi da cui scaricare liberamente tramite il download manager integrato.

Assieme alla novità che ci consente di evitare l’installazione dell’app ufficiale Facebook, essendo ormai assodato che è in grado di consumare parecchie risorse di sistema, scopriamo quindi che ben presto potremo gestire in maniera completamente diversa i download, una necessità per chi usa il web per diverse motivazioni oltre alla semplice lettura delle news.