Quale etichettatrice scegliere

0
2221
etichettatrice

Di etichettatrici ve ne sono diverse, ogni modello si adatta alle esigenze di chi lo acquista, oggi vedremo le differenti tipologie di etichettatrice e capiremo quali possono fare ai casi singoli

Diverse tipologie di Etichette

Esistono etichette ed etichette, tra i modelli ve ne sono:

  • Scritte a penna su un foglio adesivo
  • Quelle con scritte dai caratteri particolari
  • Etichette in poliestere
  • Etichette fluorescenti
  • Quelle con disegni annessi
  • Quelle con specifici caratteri a rilievo magari

Cosa significa etichettatura

Per etichettatura si intende quel procedimento di dare un nome alle cose ed fornire ad esse una posizione specifica in maniera che non vengano disperse nella marea dei documenti, o nelle risme di fogli sparsi, o ancora nelle cartelline dove regna sovrano il caos, se poi si pensa alla catalogazione allora si sa bene che in certi uffici il caos è il vero protagonista appunto, magari apparentemente i documenti sono tutti a posto poi quando si cerca qualcosa si passano ore in tali ricerche, mentre etichettare (con metodi scelti a monte) significa disciplinare la marea abnorme di carta senza una direzione precisa che si trasformerebbe in qualcosa di ben strutturato.

Scrivere a Mano le Etichette

Eh sì! È uno dei metodi, sembra assurdo e soprattutto fa pensare a segretarie che passano intere giornate a prendere etichette da incollare (le etichette hanno la possibilità di essere appiccicate, almeno questo) da posizionare su singoli fogli o cartelle.

Fortunatamente, non esiste solo questo metodo anche perché il tempo di chi lavora speso in tal senso sarebbe davvero pessimo. A seguire vi andiamo segnalando altri metodi certamente meno spartani per così dire e i vari modelli di etichettatrici tra cui scegliere.

Etichettatrice con Tastiera

Un’etichettatrice molto in uso e dotata di una tastiera che contiene lettere e simboli e tramite la quale scrivere le proprie etichette, significa anche poterle personalizzare optando per:

  • stili
  • colori
  • grandezza dei caratteri
  • bordi e non solo…

Etichettatrici e Display

Alcuni modelli di etichettatrice hanno un display dal quale è possibile valutare l’effetto visivo della composizione ancor prima di effettuare la stampa su carta o su supporti quali i nastri e altre tipologie di materiali che siano compatibili con gli articoli da ufficio.

L’etichettatrice è, come si è compreso, uno strumento che è di semplice utilità e estremamente pratico e utile al fine di creare un numero molto alto di etichette anche personalizzate come detto in precedenza. Molti uffici hanno compreso ciò e infatti si sono dotati di tale efficace strumento gestionale perché di gestione e ordine si parla quando si discute di etichette.

Il costo medio di questo strumento è di poche decine d’euro, quindi se siete preoccupati di questo non ne avete ragione.

I tipi di etichetta

In conclusione un breve accenno alle tipologie di etichette che potrete impiegare per catalogare ed organizzare i vostri fogli e/o i vostri documenti d’ufficio ma non solo, infatti ci siamo concentrati sugli uffici, ma se ad esempio lavorate a casa vi torneranno utili anche in quel caso.

Le principali sono tonde e rettangolari, talune quadrate e altre, molto simpatiche, a nuvoletta a mo’ di promemoria.