Casio Pro Trek WSD-F20, nuovo rugged smartwatch con Android Wear 2.0

0
1698

Dopo l’arrivo nel 2016 di nuovi smartphone rugged destinati a un’utenza attiva e dedita allo sport, anche Casio ha deciso di dedicare al mondo smartwatch alcuni modelli di orologi robusti e dotati di nuove funzioni, aggiornando il proprio catalogo con il nuovo Casio Pro Trek WSD-F20.

Si tratta di un ottimo wearable dotato di Android Wear 2.0, che offre già al primo sguardo un’impressione di solidità e durabilità notevole, con un design che ricorda molto da vicino quello degli orologi analogici rinforzati per l’attività fisica.

Casio Pro Trek WSD-F20 sarà inoltre uno dei primi smartwatch dell’anno ad essere lanciati con Android Wear 2.0, un sistema operativo che, come Google ben sa, ha dovuto superare diversi punti critici durante lo sviluppo. Durante gli ultimi mesi, tuttavia, Big G ha dichiarato che il primo quadrimestre del 2017 avrebbe visto la nascita di nuovi smartwatch incentrati sulla nuova versione dell’OS, promessa che sembra essere stata mantenuta puntando proprio su Casio.

Il nuovo ProTrek WSD-F20 è stato presentato ufficialmente al recente Consumer Electronics Show 2017, che ha aperto le danze proprio qualche giorno fa; tuttavia sarà necessario attendere ancora qualche mese (precisamente fino al 21 Aprile) prima di vederlo disponibile online e nei negozi.

Casio Pro Trek: come evolve il mondo degli smartwatch per lo sport

Del nuovo membro della serie Pro Trek sappiamo già qualcosa che ci permette di comprendere di che tipo di smartwatch rugged si tratti. Il display di WSD-F20 è un dual-layer, ciò significa che avremo a disposizione una modalità monocromatica ed una full color; oltre alla possibilità di attivare una funzione di energy saving che ai più attivi fuori casa farà senz’altro comodo.

Casio ha concepito il nuovo smartwatch in modo che si possano utilizzare le funzioni più peculiari di un wearable per sport (tra cui anche il GPS) consumando poca batteria; assieme ad alcune funzioni peculiari da sfruttare offline (tra cui le mappe a colori degli ambienti e delle città visitate).

Lo smartwatch include inoltre diverse app Casio preinstallate per l’activity tracking, assieme ad una vera e propria chicca: Location Memory, che ci permette di contrassegnare su una mappa i posti più importanti da visitare aggiungendo note vocali grazie ad un algoritmo di speech recognition.

Il nuovo Pro Trek sembra promettere molto bene, e non mancheranno funzioni aggiuntive di personalizzazione delle watchface, così come le più importanti funzioni di autenticazione sicura tramite PIN che Google ha provveduto a testare per Android Wear 2.0: che sia proprio questo il wearable da cui il rinnovato sistema operativo prenderà slancio?