iPhone, nuovi microprocessori da 7 e 10 nanometri in arrivo da TSMC

0
1181

Novità in arrivo per Apple dal punto di vista dell’hardware dei nuovi iPhone in uscita per il 2017 e il 2018. TSMC, la chipmaker taiwanese che si è occupata negli ultimi anni della produzione dei processori per il Melafonino, avrebbe appena confermato di essere in linea coi tempi previsti per la consegna dei nuovi chipset, realizzati con tecnologia da 7 e 10 nanometri per un power saving ottimizzato e prestazioni superiori.

L’introduzione dei nuovi processori coprirà un periodo di due anni e coinvolgerà perciò anche il modello di iPhone in uscita a settembre 2017, in modo da poter ottimizzare e miniaturizzare allo stesso tempo i componenti hardware di cui Apple fa uso nei propri prodotti per determinare un vantaggio competitivo ancora più notevole.

I chipset prodotti da TSMC riguarderanno l’ampliamento della celebre serie “A”, che si è distinta ne dispositivi Apple per le ottime performance di stabilità e multitasking. Il fabbisogno energetico di ogni processore verrà inoltre contestualmente ridotto, a prestazioni comunque superiori, in modo da aumentare l’autonomia senza far sì che ne risenta l’esperienza utente.

Processori TSMC a 7 e 10 nanometri: su quali dispositivi Apple potremo trovarli?

L’introduzione della nuova gamma, che dovrebbe completarsi entro il 2018, coinvolgerà secondo il periodico DigiTimes iPhone 7S e iPhone 8 che arriverà, come da consuetudine, a settembre, per superare l’attuale generazione di processori A10, costruita con processi produttivi a 16 nanometri.

La consegna definitiva dei processori a 7 nanometri avverrà infine entro tempistiche adatte all’uscita del modello di iPhone che farà il suo debutto a settembre 2018, dopo aver concluso la fase di prototipazione che verrà finalizzata entro il 2017.

Gli stessi chipset 7 nanometri verranno inoltre proposti da TSMC anche a case produttrici concorrenti: al momento si parla di ben 15 clienti da rifornire. Si tratta di un chiaro segnale delle major orientali di voler prendere in contropiede Apple sfruttando, a livello hardware, parte delle sue armi: sarà una strategia efficace?

Mentre conosceremo risposta a questa domanda molto più avanti, i piani per il debutto dei prossimi modelli di iPhone sembrano farsi più chiari, per quanto manchi ancora parecchio alla presentazione ufficiale. Entro fine anno faranno il loro debutto iPhone 7S e iPhone 7S Plus, (versioni che differiscono per lo schermo da 4.7 e 5.5 pollici), ed un iPhone 8 dotato di display OLED e vetro con effetto borderless.

C’è ovviamente ancora tanto da speculare in merito ai prossimi iDevice, tuttavia la volontà di Apple nel competere attraverso componenti hardware di prima qualità non manca, e di certo potrà significare il successo della prossima iterazione di iPhone in arrivo.