Maker Faire, a Roma arriva Watly, un computer che purifica l’acqua

0
1799

Al Maker Faire, evento europeo dedicato all’innovazione che si terrà a Roma dal 14 al 16 ottobre 2016, debutterà ufficialmente Watly, il primo computer in grado di purificare l’acqua.

Walty, il funzionamento

Purificare l’acqua, produrre energia e fornire connettività, sembrano gli obiettivi dell’amministratore delegato di Tesla Motors e invece nascono da una mente italiana. Marco A. Attisani, CEO di Watly, porterà per la prima volta al Marker Faire di Roma la sua invenzione, mostrando al pubblico e ai potenziali investitori le sue idee innovative.

Walty è un computer termodinamico che utilizza l’energia solare per depurare l’acqua da ogni forma di contaminazione. La rende quindi completamente potabile e può fornire anche elettricità e connessione a internet. Si tratta di una possibilità straordinaria: le principali funzioni utili a un paese in via di sviluppo si trovano racchiuse in una sola macchina.

A livello pratico, Watly è in grado di purificare fino a 3 milioni di litri di acqua all’anno e genera la stessa energia necessaria al suo funzionamento. Non richiede quindi carburante o connessione alla rete elettrica.

Se combinati, due o più Watly potranno inoltre essere messi in rete, dando vita a una vera e propria infrastruttura. In questo modo il raggio d’intervento sarà maggiore.

Chiaramente si tratta di un’invenzione messa a punto per portare lo sviluppo economico e sociale a comunità in difficoltà; non a caso Watly è stato testato in Ghana dove il suo successo è stato documentato. Dopo aver ricevuto diversi premi internazionali, tra cui Horizon 2020, European Pioneer e Premio Gaetano Marzotto, il progetto troverà ampio spazio alla fiera di Roma.

Queste le dichiarazioni di Marco A. Attisani

Siamo molto felici di poter finalmente mostrare il frutto di quasi quattro anni di lavoro. A Roma vogliamo presentare una macchina che si propone di rivoluzionare lo scenario globale ed essere pioniere di un nuovo paradigma industriale e sociale basato sulla energy net.