IFA 2016, Samsung Gear S3 è realtà: uno smartwatch da non perdere

0
1584

Samsung, memore del successo di critica e pubblico ottenuto dal proprio smartwatch di punta Gear S2, si è affacciata all’IFA 2016 presentando davanti ad una folla molto interessata l’ultimo esponente della serie Gear, che già dalle prime impressioni potrebbe comodamente considerarsi come uno dei migliori wearable di fascia alta attualmente disponibili, adatti ad ogni situazione della giornata e non semplicemente da considerarsi classici fitness tracker.

Samsung Gear S3, fresco di presentazione, eredita infatti un form factor immediatamente riconoscibile dal predecessore S2, mettendo in primo piano uno schermo circolare, la ghiera liberamente girevole ed un OS mobile che è andato continuamente crescendo in termini di adozione, Tizen, che a quanto pare è riuscito a vincere addirittura le simpatie di Samsung per Android Wear, messo momentaneamente da parte per tentare questa nuova strada sempre all’insegna dell’open-source.

Nonostante l’arrivo ufficiale di Gear S3 sia previsto entro Dicembre 2016, abbiamo potuto già constatare la presenza di due diversi modelli dello smartwatch: Gear S3 classic, destinato ad un pubblico che ama i design sobri ma non eccessivamente minimalisti, e Gear S3 Frontier, una variante rugged studiata per l’urban life ma che non disdegna assolutamente l’uso in contesti sportivi.

Samsung Gear S3: il ritorno dello smartwatch Tizen più amato dal pubblico

A parte alcune evidenti differenze di stile, i due nuovi Gear S3 presentati all’IFA sono accomunati da specifiche tecniche molto interessanti, tra cui un display Super AMOLED 360 x 360 px, uno schermo 1,3 pollici su cui è stata applicata la protezione di Corning Gorilla Glass SR+, che assicura il duplice vantaggio di infrangibilità e resistenza ai graffi, proponendosi come nuovo standard per i wearables.

I due dispositivi sono lievemente più grossi del predecessore Gear S2, in quanto è stato inserito un modulo GPS e un altoparlante interno, che fino ad oggi erano stati inclusi da Samsung nell’edizione 3G di Gear S2. La resistenza ad acqua e polvere è inoltre garantita grazie alla certificazione IP68, che si occuperà di proteggere i componenti interni dello smartwatch, da quanto possiamo vedere effettivamente di alta qualità.

Il dual core Exynos con frequenza 1GHz è infatti affiancato da 768 MB di memoria RAM, connessione Bluetooth 4.2, GPS e Wi-Fi, una dotazione ulteriormente migliorata da Frontier con l’attivazione del LTE. Il supporto alla ricarica rapida è stato esteso anche alla wireless recharge e l’autonomia complessiva di S3 sembra essere effettivamente buona nonostante la massiccia quantità di sensori e servizi attivabili sul dispositivo.

L’installazione di Tizen 2.3.3. garantisce la possibilità di effettuare tante operazioni direttamente a voce, senza contatto touch con lo schermo, approfittando inoltre della possibilità di scaricare 10.000 e più app per aumentare le possibilità interattive offerte. La presentazione di Samsung Gear S3 all’IFA 2016 è stata perciò un immenso successo per la casa coreana, che ci ha promesso il debutto del dispositivo entro il prossimo inverno.