Breed Reply lancia IoT Best in Breed 2

0
1973
reply

É giunto alla sua seconda edizione l’IoT Best in Breed, il premio organizzato dall’incubatore britannico Breed Reply che ha sede principale a Londra, con distaccamenti a Monaco di Baviera e Milano.
Breed Reply investe in progetti che operano nel campo dell’Internet delle cose e non si limita ai confini europei, destinando il suo contributo anche alle startup oltreoceno. Imprenditori e giovani talenti vengono affiancati perché la loro idea di business trovi realizzazione completa nel giro di poco tempo.

In particolare Breed Reply offre un supporto alle startup del settore che sono al livello seed e early stage, che abbiano un’idea vincente, in grado di intuire e soddisfare bisogni concreti. Lo fa garantendo loro, non soltanto un finanziamento per le fasi successive di sviluppo, ma dedicando loro anche un anno di assistenza su misura per accelerarne la crescita e renderle, così, pronte ad affrontare le sfide del mercato e farle diventare leader nel mondo dell’IoT e dei Wearable.

I mercati coinvolti vanno dal fitness e benessere, salute e smarthome, all’energia, transportation e finanche manifacturing. Tutti settori che stanno cambiando, si stanno evolvendo, grazie alle nuove tecnologie, offrendo soluzioni in grado di rilevare e filtrare dati significativi per ogni contesto.

Per ogni categoria vengono premiate e valorizzate le iniziative più innovative. Solo nella prima edizione oltre 130 startup hanno avuto modo di farsi conoscere. Tra queste ricordiamo in ambito Fitness e benessere, Sensoria e Xmetrics, il primo una calza intelligente che stabilisce la quantità e la qualità della corsa, il secondo un activity tracker made in Italy, per nuotatori che, posizionato dietro la testa, monitora la frequenza e l’efficienza delle bracciate, le calorie bruciate e non solo.

Quest’anno tra le startup premiate che hanno avviato un percorso con Breed Reply c’è anche l’italiana Brain Control, che utilizzando la tecnologia “brain-computer interface permette alle persone affette da SLA, sclerosi o altre malattie che intaccano il cervello, di poter comunicare. Per le smarthome, invece, Cocoon, l’allarme intelligente che rileva l’attività all’interno delle mura domestiche grazie alla tecnologia Subsound e per il settore energy Greeniant, una soluzione che permette di analizzare i dati dei consumi di energia registrati dai contatori elettrici delle abitazioni.

Breed Reply punta sull’eccellenza e sulla validità commerciale dei prodotti, che grazie al suo aiuto a lungo termine possono più facilmente affermarsi.
Per provare ad aggiudicarsi una partnership e rispondere alla call dell’incubatore c’è tempo fino al 17 aprile, basta andare sul sito dedicato e compilare l’application form sul sito.