Come scegliere una connessione internet

0
2473
internet

In qualsiasi tipo di settore lavorativo, uno dei più importanti strumenti aziendali è rappresentato dalla connessione al web. Svolgere le attività della quotidianità e l’erogazione di servizi è impossibile senza poter contare su una connessione al web che sia rapida e altrettanto efficiente e valida.

Al giorno d’oggi, non c’è persona che non utilizzi internet, sia per le attività di lavoro che per quelle legate alla sfera personale. Fino a un decennio fa, a dominare la scena erano le connessioni con i fili, almeno fino a quando non sono emersi in tutta la loro evidenza i vantaggi delle reti senza fili, in modo particolare quello di non avere l’intralcio dei vari cavi.

Come scegliere il miglior Internet Service Provider

Sia la velocità di connessione che il rapporto tra qualità e prezzo corrispondono a due elementi di fondamentale importanza per poter selezionare un Internet Service Provider. Non sono, però, gli unici indicatori che devono essere tenuti in considerazione quando si tratta di controllare il livello qualitativo delle offerte che vengono proposte da parte dei fornitori di servizi di accesso al web.

Per capire quale sia la migliore connessione su cui puntare, come detto, è necessario valutare diversi parametri che possono esser presi poi da elemento di confronto. Il primo parametro è indubbiamente la velocità, anche se quando si parla di banda larga fissa bisogna considerarne cinque ulteriori sottocategorie.

La velocità di trasmissione, ad esempio: più è alto questo valore, più basso è il tempo richiesto per la trasmissione o il ricevimento dei dati. La velocità di allineamento, invece, è quella massima a disposizione dell’utente, quella di linea è la velocità più alta che si può ottenere, la velocità teorica è quella massima raggiungibile quando ci sono le condizioni ideali. Infine, la velocità effettiva è quella che l’utente può notare nella realtà della sua esperienza di navigazione.

Per capire la qualità di un’offerta, quindi, è importante interpretarla in base al parametro della velocità, tenendo conto di come il valore che viene sottolineato da parte degli ISP è legato alla velocità teorica. In realtà, però, gli utenti vogliono conoscere quella che è la velocità effettiva: a questo scopo, si possono sfruttare tutti i vari strumenti atti alla misurazione di tale parametro.

La velocità effettiva, come detto, è uno degli elementi più importanti da considerare, soprattutto durante l’attività di comparazione tra le varie proposte. Gli altri aspetti che possono fare la differenza sono l’assistenza, l’affidabilità, il rapporto tra la qualità e il prezzo che si deve pagare ogni mese, e i vari vantaggi addizionali che vengono garantiti.   

Linea fissa o no?

Un altro aspetto a cui prestare la massima attenzione è certamente quello sull’opportunità di puntare sulla linea fissa o meno. Al giorno d’oggi non serve più avere a disposizione una linea telefonica attiva per poter sfruttare una connessione al web. Adesso, invece, ci sono delle offerte che prevedono solamente il pagamento del costo dell’utilizzo di internet e non delle offerte voce.

La scelta della connessione wifi dipende da diversi aspetti. La prima cosa da fare è quella di comprendere quali siano le necessità personali. È fondamentale capire che tipo di velocità vi serva: nel caso in cui siate soliti guardare film e serie tv, allora serve una connessione intorno ai 100 Mega, ma se la vostra passione sono i giochi in multiplayer, allora serve poter contare almeno su 200 Mega e la fibra a 1 Giga sarebbe davvero la soluzione ideale.

Attenzione anche alla copertura che si può sfruttare nella zona in cui si abita: è fondamentale verificarla in modo scrupoloso per ciascun operatore web. Stesso discorso anche per le esigenze telefoniche quando si vuole optare per un pacchetto completo tra internet e telefonate. Infine, si può considerare anche l’impiego di una rete mobile per il collegamento a internet dalla propria abitazione.