Mobile

Smartphone sempre più innovativi per superare la stasi del mercato

Smartphone sempre più innovativi per superare la stasi del mercato
Smartphone sempre più innovativi per superare la stasi del mercato

Gli analisti di Credit Suisse mettono in guardia gli investitori riguardo alla produzione globale di smartphone. Secondo la banca svizzera, vi sarà un calo del 19% nel primo trimestre del 2019, tornando ai livelli di 5 anni fa.

Queste previsioni ricalcano un trend che avevamo già visto concretizzarsi nei mesi precedenti, con il terzo trimestre del 2018 che mostrava una flessione del 6% rispetto all’anno precedente. Uno dei motivi della contrazione delle vendite è il rallentamento dell’economia e della domanda interna del mercato cinese e di altri mercati che sembrano saturi, ed uno slittamento delle abitudini di acquisto. Soprattutto nel mercato cinese, infatti, i consumatori abbandonano case produttrici quali Samsung e Apple, per preferite aziende di telefonia cinesi. Ma anche in Europa assistiamo un trend con le stesse caratteristiche. Infatti, nell’ultimo quadrimestre del 2018, le aziende cinesi hanno conquistato un terzo della quota di mercato, con una crescita di Huawei e di Xiaomi del 56 e 62% a fronte di una contrazione totale delle vendite del 4% rispetto all’anno precedente.

I motivi del successo dei produttori cinesi nel mercato smartphone

Xiaomi e Huawei infatti propongono modelli con eccellenti caratteristiche tecniche, tali da rivaleggiare i colossi Samsung ed Apple, ma mantenendo prezzi molto meno bassi. Per fare un esempio, uno dei diretti rivali di Samsung Galaxy S10 sarà Huawei P30. Caratteristiche tecniche simili, a fronte di un discreto divario di prezzi (845 euro il coreano, probabilmente 645 il cinese). Prezzi che scendono ancora se prendiamo in considerazione Xiaomi, che nel 2018 ha sorpreso il mercato con il suo Pocophone F1, smartphone con caratteristiche da top di gamma a 349 euro (troviamo una serie di cellulari di queste case proposti in abbonamento dai principali gestori telefonici, qui potete trovare le recensioni di Vodafone).

Per far cambiare verso alla corrente di un mercato stagnante, dove ormai tutti possiedono uno smartphone ed è difficile creare ulteriori innovazioni, le aziende produttrici stanno puntando su due fattori che possano giustificare un investimento più cospicuo in un settore dove sembra che ormai tutti i device si eguaglino in termini di caratteristiche: l’avvento dei cellulari di ultima generazione pieghevoli e la tecnologia 5G.

La tendenza cambierà grazie a due nuovi fattori

I cellulari pieghevoli sono stati introdotti sul mercato a novembre 2018 da un brand minore, Royole, che con il suo FlexPai ha aperto la strada all’innovazione in questa direzione. I grandi marchi hanno seguito la scia di FlexPai, ed abbiamo visto Samsung presentare il 20 febbraio il suo costoso Samsung Galaxy Fold (quasi 2000 euro), in una kermesse tenutasi a San Francisco dove è stato mostrato al mondo anche il nuovo Samsung Galaxy S10.

Pochi giorni dopo, al Mobile World Congress 2019, è stato rivelato Huawei Mate X. Questo dovrebbe arrivare sul mercato a giugno, ad un prezzo di 2299 euro. Anche Xiaomi sta lavorando ad un device simile, ma per adesso il prodotto è ancora in fase di prototipo, e ci vorrà ancora del tempo prima che veda la luce. E anche Apple ha in progetto di abbracciare la sfida della più grande innovazione del momento nel mondo smartphone, come mostra il brevetto sul cellulare pieghevole. L’azienda però sembra voler aspettare la fuoriuscita dei modelli di Samsung, Google e Huawei, con il rischio però di rimanere indietro sulla Next Big Thing della telefonia mobile. Altra direttrice su cui le aziende si stanno muovendo è quella del 5G. La tecnologia radio di nuova generazione sarà lanciata in molte parti del mondo, Italia compresa, a partire dal 2019. Per approfittare della rete ultra veloce però, c’è bisogno di un cellulare che la supporti, e la maggior parte dei device che verranno lanciati nel futuro prossimo offriranno ancora soluzioni 4G. Si prevedono però 1 miliardo di nuovi abbonamenti nei prossimi 4 anni, e nessuno dei grandi marchi vuole farsi trovare impreparato.

Tra le aziende che presenteranno i primi smartphone 5G, troviamo Samsung con il suo Galaxy S10 5G, Huawei con Mate X e Xiaomi con Mi Mix 3. Anche Apple lancerà il suo iPhone 5G, ma non sarà sicuramente una delle prime, e probabilmente vedremo la nuova tecnologia radio supportata su un device Apple solo nel 2020.

Mobile

Altri in Mobile

WhatsApp e Telegram tremano: arriva Yahoo Together

WhatsApp e Telegram tremano: arriva Yahoo Together

Matteo Rossi11 Ottobre 2018
Telegram: alternative migliori all’app di messaggistica istantanea

Telegram: alternative migliori all’app di messaggistica istantanea

Matteo Rossi3 Ottobre 2018
Smartphone Android: in arrivo tanti telefoni che sfidano iPhone

Smartphone Android: in arrivo tanti telefoni che sfidano iPhone

Matteo Rossi1 Ottobre 2018
Come bloccare un contatto su WhatsApp

Come bloccare un contatto su WhatsApp

Matteo Rossi30 Settembre 2018
Il numero VoiP aiuta le aziende a crescere. Vediamo come

Il numero VoiP aiuta le aziende a crescere. Vediamo come

Isan Hydi3 Agosto 2018
Smartphone compatti, perché sceglierli da 5 pollici

Smartphone compatti, perché sceglierli da 5 pollici

Isan Hydi9 Luglio 2018
App Android più sicure: Google aggiunge i DRM

App Android più sicure: Google aggiunge i DRM

Mirko Nicolino25 Giugno 2018
WhatsApp non funzionerà più su milioni di smartphone: ecco quali

WhatsApp non funzionerà più su milioni di smartphone: ecco quali

Mirko Nicolino22 Giugno 2018
Honor 7S: in Italia anche nei negozi fisici a 119 euro

Honor 7S: in Italia anche nei negozi fisici a 119 euro

Mirko Nicolino16 Giugno 2018

Il bello della tecnologia

Wolf Agency
Via Cavour 24,10024, Moncalieri (TO)
+ 39.388.6322400
[email protected]
TStyle by Wolf Agency - Via Cavour 24 - 10024 Moncalieri (TO) - info@tstyle.it - tel: 39 388.6322400