Mobile

WhatsApp e Telegram hackerati con una foto: cosa bisogna fare

WhatsApp e Telegram hackerati con una foto: cosa bisogna fare
WhatsApp e Telegram hackerati con una foto: cosa bisogna fare

WhatsApp e Telegram vulnerabili nelle loro versioni Web: lo hanno scoperto i ricercatori di Check Point Software Technologies, ma fortunatamente è stato tutto risolto con l’ultimo aggiornamento dei servizi. I due servizi di messaggistica istantanea che si contendono una fetta importante di mercato, offrono entrambi la possibilità di utilizzo tramite browser Web, senza bisogno di installare obbligatoriamente l’app ufficiale. Si tratta di un’opzione molto comoda per tanti che hanno la necessità di inviare magati testi lunghi, o condividere foto e filmati presenti sul proprio computer desktop o notebook.

Peccato, però, che lo scorso 7 marzo sia stata individuata sia in WhatsApp sia in Telegram una falla di sicurezza che in sostanza consentiva a malintenzionati di prendere pieno possesso degli account e dei contenuti tramite esso condivisi. Il “buco” era rappresentato dalla superficialità nella gestione dei file inviati ad altri utenti tramite entrambi i servizi. Riassumendo, non c’era un filtraggio dei file condivisi e un utente smaliziato avrebbe potuto inviare ad un altro anche un file Html contenente codice JavaScript malevolo per infettare il destinatario e rubargli praticamente l’account.

WhatsApp e Telegram vulnerabili: cosa fare?

Aprendo il file Html ricevuto, infatti, il destinatario si trovava di fronte a quello che sarebbe dovuto essere un file immagine, ma che al contempo consegnava tutte le informazioni al cyber-aggressore. Il furbetto, dunque, in un sol colpo avrebbe avuto accesso a contatti, messaggi e allegati della vittima. Sia WhatsApp, sia Telegram, una volta segnalata la vulnerabilità, sono corte ai ripari aggiornando i rispettivi servizi. Per assicurarsi che gli update siano applicati anche nella versione in uso, Check Point consiglia di riavviare il browser con il quale ci si connette solitamente ai due servizi di messaggistica.

whatsapp telegram checkpoint

Mobile
@mirkonicolino

Internet è il luogo ideale per soddisfare la mia curiosità, guardare a mondi lontani, immaginare il futuro sapendo che è ad un bit da me

Altri in Mobile

Smartphone sempre più innovativi per superare la stasi del mercato

Smartphone sempre più innovativi per superare la stasi del mercato

Isan Hydi13 Marzo 2019
WhatsApp e Telegram tremano: arriva Yahoo Together

WhatsApp e Telegram tremano: arriva Yahoo Together

Matteo Rossi11 Ottobre 2018
Telegram: alternative migliori all’app di messaggistica istantanea

Telegram: alternative migliori all’app di messaggistica istantanea

Matteo Rossi3 Ottobre 2018
Smartphone Android: in arrivo tanti telefoni che sfidano iPhone

Smartphone Android: in arrivo tanti telefoni che sfidano iPhone

Matteo Rossi1 Ottobre 2018
Come bloccare un contatto su WhatsApp

Come bloccare un contatto su WhatsApp

Matteo Rossi30 Settembre 2018
Il numero VoiP aiuta le aziende a crescere. Vediamo come

Il numero VoiP aiuta le aziende a crescere. Vediamo come

Isan Hydi3 Agosto 2018
Smartphone compatti, perché sceglierli da 5 pollici

Smartphone compatti, perché sceglierli da 5 pollici

Isan Hydi9 Luglio 2018
App Android più sicure: Google aggiunge i DRM

App Android più sicure: Google aggiunge i DRM

Mirko Nicolino25 Giugno 2018
WhatsApp non funzionerà più su milioni di smartphone: ecco quali

WhatsApp non funzionerà più su milioni di smartphone: ecco quali

Mirko Nicolino22 Giugno 2018

Il bello della tecnologia

Wolf Agency
Via Cavour 24,10024, Moncalieri (TO)
+ 39.388.6322400
[email protected]
TStyle by Wolf Agency - Via Cavour 24 - 10024 Moncalieri (TO) - info@tstyle.it - tel: 39 388.6322400