Twitter, la trimestrale di cassa è incoraggiante, gli utenti attivi meno

0
1491

Twitter ha presentato la relazione sulla trimestrale di cassa relativa al quarto periodo del 2015. Gli analisti si aspettavano una debacle senza precedenti, ed invece i risultati almeno in termini finanziari fanno registrare un andamento positivo.

L’azienda con a capo Jack Dorsey ha fatto registrare nell’ultimo trimestre 2015 ricavi per 710 milioni di dollari con un guadagno di 16 centesimi per azione contro i 12 centesimi stimati dagli analisti. Nello stesso periodo dell’anno precedente il social dei cinguettii si era fermato a ricavi per 479,1 milioni di dollari, facendo registare per il 2015 quindi un incremento su base annuale di circa il 48.3%.

Il numero degli utenti attivi non cresce

Positivo dunque l’andamento di cassa, rimane però la preoccupazione degli investitori riguardo al numero di utenti attivi sul social network. L’andamento degli utenti attivi su base trimestrale ha fatto registrare una crescita piatta. Nel trimestre precedente gli utenti attivi erano 307 milioni, nel trimestre corrente l’asticella si è fermata a quota 305 milioni, segnando dunque un leggero andamento negativo. Twitter sta facendo di tutto per recuperare utenti sul social, non ultima la decisione di modificare la timeline mostrando in testa i post più rilevanti, tuttavia fino ad ora nessuna fra le azioni intraprese sembra avere attirato nuovi utenti sulla piattaforma.

L’azienda ha commentato laconicamente l’andamento del numero di utenti attivi trimestre su trimestre dicendo:

“Abbiamo visto un andamento negativo nel numero di utenti mensili nell’ultimo trimeste, ma abbiamo già notato che nel mese di Gennaio gli utenti attivi sono tornati al livello del trimestre precedente. Siamo certi che, attraverso una pianificazione ordinata, questa crescita continuerà nel tempo “

Il numero degli utenti attivi su base mensile è per Twitter un grave problema. Nel 2015 l’azienda ha focalizzato l’attenzione su nuovi prodotti per lo streaming come Periscope, su una migliorata interfaccia utente, e su strumenti per rendere Twitter, un ambiente attraente per le aziende e gli utenti. Nonostante tutto questo non è riuscita ad attrare nuovi utenti, tanto che i mercati hanno severamente punito l’azienda con una decrescita del valore azionario fino al 70%.

L’avvicendamento fra Dick Costolo e Jack Dorsey aveva portato un certo entusiasmo nell’ambiente, tuttavia neanche il ritorno al comando di uno dei padri fondatori, è stato sufficiente per conquistare nuovi utenti.

La relazione di cassa non è dunque una sorpresa. La sfida per Twitter si basa proprio sulla capacità di attrarre nuove leve, viceversa nonostante le attività di marketing e pubblicitarie abbiano un potenziale positivo come dimostra l’andamento finanziario, sarà complicato trovare spazi adeguati per soddisfare gli investitori.

La strada è ancora in salita per Twitter dunque. Le novità come la modifica all’ordinamento della timeline possono aiutare, ma c’è ancora molto da fare per il social dei cinguettii