Bufera Twitter, dimissioni ai vertici e le azioni crollano in Borsa

0
1569
twitter

twitter

Inversa il caos in casa Twitter, la società perde i suoi vertici, che cadono come l’intonaco dai cornicioni di una casa da ristrutturare. Le insoddisfazioni degli investitori relative alle difficoltà di uno dei maggiori network mondiali di accrescere il numero degli utenti, hanno fatto le prime vittime.

Dopo tante indiscrezioni che hanno minato in queste ore la credibilità della società, è intervenuto a fare chiarezza direttamente il Ceo di Twitter, Jack Dorsey. Nel suo tweet Dorsey ha annunciato il cambiamento ai vertici della società precisando che “hanno scelto di lasciare la compagnia” Alex Roetter, responsabile dell’engineering, Kevin Weil, responsabile di sviluppo e progettazione, Katie Jacobs Stanton, responsabile dei rapporti con i media, Brian Schipper, capo delle risorse umane e Jason Toff, a capo del servizio di condivisione video “Vine” di proprietà di Twitter, artefice personalmente tra l’altro delle indiscrezioni sul suo conto proprio attraverso il suo profilo Twitter dal quale aveva annunciato di aver accettato di collaborare al progetto di realtà virtuale di Google.

Inevitabile le conseguenze finanziare per la società Twitter le cui azioni sono crollate vertiginosamente in Borsa dopo l’annuncio di Dorsey del cambio ai vertici  a conferma di ciò che fino a ieri erano solo delle voci di corridoio. A Wall Street il titolo è da subito sceso in picchiata fino ad arrivare a perdere il 7% risalendo poi solo di qualche punto percentuale, viaggiando intorno a quota -4,15%. Una bufera questa dalle conseguenze catastrofiche per la compagnia che in questo ultimo anno ha già registrato un calo del 55% delle azioni.

Con molta probabilità in settimana Twitter potrebbe nominare due nuovi consiglieri d’amministrazione ed annunciare addirittura altri cambiamenti nel top management.  Jack Dorsey ha spiegato che in questa fase provvisoria le funzioni dei quattro vicepresidenti dimissionari saranno svolte da Adam Bain, il chief operating officer di Twitter e da Adam Messinger, chief technology officer. Secondo alcune indiscrezioni a giungere in soccorso di Dorsey in questo periodo di riorganizzazione aziendale, ci sarà Leslie Berland, attualmente in American Express come vice presidente esecutivo di pubblicità, marketing e digitale.