Twitter giro di vite sul copyright, vietato copiare i cinguettii

0
1550

Twitter è uno dei mezzi di comunicazione di massa più diffuso dei nostri tempi, ma scrivere un Tweet di successo entro i 140 caratteri imposti dalla piattaforma non è esattamente un’operazione semplice. La maggior parte dei tweet che popolano il social ogni giorno sono destinati all’oblio o ad ottenere una manciata di visite, solo alcuni tweet diventano virali e finiscono sotto gli occhi di un un numero enorme di persone.

Dunque, capita sempre più spesso che i tweet più divertenti, ricchi di informazioni o scritti con quel particolare talento che li rende diversi dalla massa, vengano copiati e riutilizzati senza neanche citare la fonte.

Twitter da oggi corre ai ripari ed inizia a cancellare i tweet non originali, in difesa di quel copyright che è l’unica forma di protezione in possesso degli utenti. Se pur a molti sembrerà eccessiva questa presa di posizione nei confronti della tutela della proprietà di quei 140 famosi caratteri, l’iniziativa nasce invece sulla base di un’esplicita esigenza.

A sollevare per prima il problema è stata Olga Lexell freelance ed autrice di barzellette, stanca di vedere copiare le proprie battute e vederle riutilizzare senza il minimo riconoscimento del suo lavoro. Olga Lexell ha confermato proprio con un Tweet oggi pomeriggio di avere chiesto a Twitter di prendere posizione in difesa del suo lavoro e di quello dei tanti che come lei ogni giorno vedono i propri tweet fare il giro del mondo senza, quasi mai, riportare il nome dell’autore.

Apparentemente la maggior parte degli account “usurpatori” sono costituiti da spammer che approfittano dell’estro degli autori per copiare e ridistribuire a proprio nome i tweet più interessanti.

Il social dei cinguettii comunque dispone di un sistema di protezione dei contenuti. Normalmente vengono segnalate violazioni per immagini o video, ma fino ad ora non erano molte le segnalazioni relative al diritto di copyright sui tweet.

In ogni caso eventuali segnalazioni vanno inoltrate a Twitter attraverso la form presente all’indirizzo https://support.twitter.com/forms/dmca. I responsabili del social, dopo avere indagato sulla bontà della richiesta, tipicamente invieranno una richiesta all’utente che ha commesso l’infrazione affinché cancelli il post incriminato entro dieci giorni dall comunicazione.