Periscope non ha più bisogno di Twitter per il Login

0
2242

Periscope l’App per il Live streaming acquisita da Twitter e sulla quale il social punta forte per ampliare la sua piattaforma di informazione in tempo reale anche attraverso i video, proprio oggi si è leggermente allontanata dalla dipendenza con la casa madre. Gli utenti Periscope potranno scegliere se effettuare il login attraverso la piattaforma Twitter come era sin qui accaduto, oppure attraverso un numero di telefono.

A parte questa differente modalità di login non cambia molto per gli utenti Periscope. Gli utenti che si loggano attraverso il numero di telefono potranno continuare a commentare durante il live degli eventi e potranno cambiare la loro icona del profilo utilizzando le immagini all’interno della fotocamera dello smartphone.

In giornata si erano rincorse in rete alcune voci che indicavano in “Twitter Digit“, la tecnologia utilizzata da Twitter per implementare il login via numero di telefono. Per quanto estremamente probabile, non c’è alcuna conferma ufficiale su questa ipotesi. “Twitter Digit” è un meccanismo per consentire alle App il login via numero di telefono, lanciato da Twitter già ad Ottobre 2014 e sul cui reale utilizzo ancora non erano disponibili molti dati.

A monito degli spammer invece viene introdotta un’ulteriore novità, ovvero se un broadcaster banna un utente durante una sessione Live ne viene dato l’annuncio nella chatroom.

Due piccole ma importanti modifiche per Periscope. La prima consente anche ai non utenti di Twitter di utilizzare Periscope. La seconda apparentemente più marginale va nella direzione della lotta allo spam che è uno dei problemi che affligge questo genere di applicazioni e che se non affrontato correttamente, a lungo termine può significare una seria barriera all’ingresso e all’utilizzo.

Il tentativo di allargare la base utenti si rende necessario anche per le recenti statistiche che vedono Periscope non rientrare nelle prime 100 App più scaricate d’America. L’App che insieme a Meerkat domina il mercato del Live Streaming pur mostrando grandi potenzialità non sembra ancora avere conquistato il cuore degli utenti. Twitter è cosciente che il successo di questa sua nuova scommessa si basa sulla capacità di coinvolgimento di un numero sempre maggiore di persone, sulla lotta allo spam, e sulla gestione della privacy.

Twitter dunque muove i propri passi per garantire che un’App dalle grandi potenzialità come Periscope non rimanga un progetto molto chiacchierato e poco utilizzato.