Telefonate con WhatsApp su iOS in un paio di settimane

0
2041

[mks_dropcap style=”square” size=”72″ bg_color=”#6192ca” txt_color=”#fff”]A[/mks_dropcap]lla F8 Developer conference di San Francisco, dove Facebook ha presentato un gran numero di novità sullo sviluppo dei suoi servizi, è arrivato anche un annuncio particolarmente atteso. Sarà possibile telefonare con WhatsApp su iOS entro un paio di settimane. Lo ha rivelato Brian Acton cofondatore di WhatsApp durante una tavola rotonda a cui partecipavano fra gli altri Mike Krieger cofondatore di Instagram e David Marcus a capo del progetto Messenger.

Brian Acton durante il talk ha riferito che WhatsApp ha investito l’ultimo anno nel mettere a punto la tecnologia per poter effettuare chiamate Voip su Android ma che non c’è ancora una data per la disponibilità su iOS. Incalzato dalle domande dei giornalisti si è poi lasciato sfuggire un probabile rilascio entro un paio di settimane anche per iOS.

In realtà le telefonate Voip su Android via Whatsapp attualmente sono disponibili soltanto attraverso un meccanismo ad inviti, riteniamo che il meccanismo sarà replicato anche su iOS.

Già in questo mese nel frattempo erano circolate in rete una serie di immagini che anticipavano l’arrivo delle chiamate voip via WhatsApp su iOS, tuttavia il leak era rimasto non confermato.

Un’inviata del sito VentureBeat, immediatamente dopo il talk, ha chiesto a Brian Acton se poteva confermare una data di rilascio della funzionalità entro due settimane, Acton in un primo momento ha risposto con un Sì, immediatamente dopo però ha precisato “alcune settimane”.

Non c’è ancora alcuna dichiarazione ufficiale di Facebook o Whatsapp che confermi quanto trapelato dalle parole di Acton.

Messenger e Whatsapp due linee diverse

Da un lato dunque Facebook apre Messenger agli sviluppatori e introduce funzionalità che lo trasformano nel fulcro di un progetto di comunicazione integrata aggiungendo anche funzionalità rivolte al business e all’ecommerce, dall’altro amplia lo spettro delle funzionalità di WhatsApp rendendolo un sistema specializzato in forme di comunicazione di tipo consumer e comunque legate ad un tipo di conversazione più tradizionale.

Apparentemente potrebbe sembrare un passaggio del testimone. Messenger si spoglia della sua etichetta di “Chat” per diventare un sistema di comunicazione a tutto tondo e WhatsApp sembra diventare il sistema preferito per chattare e comunicare al di fuori di Facebook.

In questa ottica l’acquisto di WhatsApp da parte di Facebook per la modica cifra di circa 19 miliardi di dollari nel Febbraio del 2014 potrebbe essere più facilmente comprensibile