Shazam riconoscerà anche le immagini

0
2266

Shazam sta per compiere un nuovo passo in avanti. Gli utenti fino ad ora sono stati abituati ad usare l’applicazione per riconoscere il titolo di una canzone e condividerlo su Facebook o Twitter. 

Dal 1999, anno della sua fondazione e creazione, è  un classico vedere qualcuno, magari seduto al tavolino di un pub o in una pizzeria, portare in alto il proprio smartphone nel momento in cui viene trasmessa una canzone nell’atto di cercarne il titolo e l’autore, e nel giro di pochi secondi riportarlo in basso.

Quel particolare gesto è entrato a far parte delle abitudini di milioni di persone, utenti in possesso di uno smartphone equipaggiato con uno dei tre principali sistemi operativi per device mobili e con Shazam. Il tasto bluastro che permette tramite una semplice pressione di riconoscere una canzone dopo pochi secondi d’ascolto è un fedele alleato dei tanti appassionati.

Shazam, oltre alle funzioni che permettono di individuare la canzone ascoltata, condividerla e visualizzarne le statistiche, è arrivata anche vendere musica online e collabora con altri colossi che si dedicano in tanti modi al mondo della musica, come Spotify e DeezerShazam è comodamente stabile fra le 25 applicazioni più scaricate all’anno.

“Shazam è già un verbo, vogliamo espandere l’universo di quello che è possibile Shazamare.”

ha detto il Capo Esecutivo Rich Riley all’MWC di Barcellona.

Shazam sta dunque per compiere un ulteriore passo in avanti. La compagnia che lo gestisce sta sviluppando un’ulteriore funzionalità: l’utente sarà in grado di riconoscere non solo la musica, ma anche gli oggetti! Ad esempio, se siete al supermercato e volete saperne di più su di una confezione di patatine o di merendine, potrete puntare il vostro dispositivo con Shazam in funzione verso il prodotto interessato, e ricevere informazioni che probabilmente normalmente non avreste a disposizione.

Se lo puntate verso un DVD, ne ricaverete la colonna sonora ufficiale o informazioni su cast o la regia del film. Se lo puntate contro una confezione di patatine saprete quante calorie hanno, la data di produzione etc.

Non è ancora disponibile una data per il rilascio in produzione, il progetto è ambizioso e necessita una buona fase di studio e test