Tv a schermo curvo: conviene acquistarli ora?

0
10211
Il Samsung UE55H8000, uno dei modelli più economici per quanto riguarda le Curved TV con dimensioni superiori ai 50 pollici

In un mercato che si avvia alla stagnazione occorre cercare nuovi prodotti per stimolare gli acquisti facendo nascere nuovi bisogni negli utenti. E così, dopo gli LCD, i Plasma, i LED, gli OLED, le Smart TV e l’UltraHD, ecco arrivare i “Curved LCD”, i televisori con schermo curvo. Ma ne avevamo davvero bisogno? Sono una necessità, o un vezzo tecnologico del quale possiamo fare a meno? Cerchiamo di capirlo.

L’idea viene da lontano

I primi modelli di Curved TV sono apparsi all’IFA di Berlino nel 2013, come esempio di utilizzo degli schermi OLED, ma la prima ondata di prodotti l’abbiamo vista solo quest’anno al CES, con i “soliti noti”, ovvero Samsung e LG a fare da apripista ad una pletora di altri produttori, per lo più cinesi e taiwanesi.
L’idea di utilizzare uno schermo curvo non è nuovissima. Al cinema lo si utilizza già da tempo per correggere le distorsioni introdotte dalla proiezione, soprattutto se in formato Cinemascope 23:9, delle immagini su uno schermo perfettamente piatto.

Vantaggi o promesse?

In casa, su uno schermo da 65”, ad esempio, che vantaggi avremo? Secondo i sostenitori di questa nuova tecnologia, molti vantaggi. Con uno schermo curvo riusciamo a ridurre le distorsioni ottiche provocate da un TV a grande schermo quando lo si osserva da vicino, inoltre si crea un maggior effetto panoramico, il display appare ancora più grande del reale e i riflessi dovuti alla luce ambientale vengono ridotti. Questo giusto per citare i punti di forza più gettonati.

Ma è proprio così, o queste sono solo le solite promesse da marketing aziendale? A ben guardare, non pare essere tutto oro ciò che luccica. Se è vero che un osservatore posto esattamente di fronte al TV percepisce l’immagine come più grande e senza distorsioni, è anche vero che questo non vale per chi si siede lateralmente, che percepirà un’immagine ancora più distorta rispetto a quella visibile su un TV a schermo piatto. La reale utilità della curvatura, inoltre, si avverte solo per le TV di grande formato. Su un 65 pollici siamo al limite dell’inutilità; su un 75 pollici, invece, ha un suo senso. Inoltre, pare che il consumo di questi TV sia superiore agli analoghi modelli a schermo completamente piatto, perché, per le caratteristiche costruttive, questi debbono utilizzare lampade di retroilluminazione più potenti. Vantaggi e svantaggi della nuova tecnologia saranno ben chiari solo tra qualche tempo, per adesso le lodi sperticate che abbiamo letto da più parti, non ci sembrano del tutto meritate.

Cosa farà il mercato

Ma le logiche di mercato spesso vanno oltre il buonsenso, e nei prossimi anni il futuro sarà fatto di TV OLED e TV Curve. O entrambe unite nello stesso prodotto. Secondo gli analisti di DisplaySearch, difatti, vedremo aumentare sempre di più la vendita di TV a schermo curvo e TV OLED, con la dimensione media dei pannelli che salirà fino ai 60 pollici, mentre i pannelli al Plasma saranno sempre meno numerosi e destinati ad una lenta estinzione.
Gli scenari futuri, inoltre, vedono ridursi sempre più i prezzi dei pannelli Ultra HD, con risoluzione 4K e similari, e questo farà sì che i pannelli curvi siano sempre più probabilmente associati a questa risoluzione, visto che un Full HD tradizionale avrebbe poco senso su TV da 65 e più pollici.

Cosa faremo noi?

Acquistare o non acquistare, quindi? Al momento la soluzione migliore parrebbe quella di tenersi stretto il proprio TV e aspettare ancora un annetto o poco più, quando la tecnologia sarà matura e i prezzi saranno abbordabili, più o meno ai livelli delle attuali TV di fascia alta.
Se invece siete in procinto di acquistare un TV LCD, allora magari potreste farvi tentare dal Samsung UE55H8000, che offre 3D, WiFi e schermo curvo da 55” a 2.000 euro su www.eprice.it, oppure, se il vostro budget è più limitato e non volete rinunciare alla novità del momento, potreste optare per il Samsung UE48H8000, anch’esso dotato di 3D, WiFi e schermo curvo, ma da 48 pollici.

Il Samsung UE55H8000, uno dei modelli più economici per quanto riguarda le Curved TV con dimensioni superiori ai 50 pollici
Il Samsung UE55H8000, uno dei modelli più economici per quanto riguarda le Curved TV con dimensioni superiori ai 50 pollici
Il Samsung UE48H8000 è il più economico Curved TV sul mercato: poco più di mille euro per un 48 pollici
Il Samsung UE48H8000 è il più economico Curved TV sul mercato: poco più di mille euro per un 48 pollici