Play Store Google: eliminate 60 app con annunci pornografici

0
1189
play store google

Google costretta ad eliminare dal proprio Play Store 60 app per dispositivi Android. L’azienda di Mountain View, infatti, ha riscontrato che questi applicativi, ad un primo sguardo innocui, veicolavano in realtà un pericoloso malware. A rivelarlo è stata la stessa Big G, che ha ricevuto una segnalazione da parte della società Check Point, che opera nel campo della sicurezza informatica. Il malware si nasconde all’interno di app e giochi prevalentemente per bambini e mostra annunci pubblicitari con nudi e contenuti pornografici. AdultSwine, questo il nome del malware, è temuto comunque per altri motivi, non solo per le pubblicità erotiche.

Tra le altre cose, infatti, il codice malevolo visualizza sui telefonini finti avvisi di sicurezza con l’obiettivo di costringere gli utenti ad installare altrettanto farlocchi client antivirus, che altro non sono che altri malware ben camuffati. Inoltre, AdultSwine può mostrare pubblicità di finti concorsi, convincendo ignari utenti a fornire il proprio numero di telefono per un colloquio che mai avverrà. Il numero, invece, viene utilizzato per la registrazione a servizi a pagamento.

AdultSwine: occhio a cosa si scarica dal Play Store Google

Oltre ad esporre piccoli utilizzatori di smartphone e tablet alla visione di contenuti per adulti, dunque, il malware AdultSwine può rappresentare un danno economico anche per i grandi, costretti poi a pagare tramite versamenti al proprio operatore gli abbonamenti di servizi non richiesti. Per non cadere in questo tranello, per prima cosa vi consigliamo di verificare che sul vostro telefonino non ci sia una delle 60 app pericolose, il cui elenco è presente sul sito di Check Point. Inoltre, è sempre opportuno prestare molta attenzione alle app che si installano. Il numero di download non è sempre indice di sicurezza: alcune delle app infette da AdultSwine, infatti, erano state scaricare milioni di volte.