Samsung Galaxy S8, l’assistente personale sarà il nuovo Bixby?

0
1584

Galaxy S8 continua a far parlare di sé in una serie di anticipazioni che coinvolgono, oltre al comparto puramente hardware (per cui si anticipa già l’arrivo di un potente Snapdragon 830), anche la controparte software, in particolare l’assistente personale virtuale Bixby, creato da Viv Labs e incentrato su recenti studi in merito all’intelligenza artificiale.

Bixby sarà, secondo le intenzioni di Samsung, la versione “riveduta, corretta e migliorata” di Siri e Cortana, rispettivamente assistenti virtuali delle piattaforme iOS e Windows. L’arrivo di molte novità di nuova generazione su Samsung Galaxy S8, tra cui un display Super AMOLED edge to edge, una dual camera posteriore e il successore dell’attuale S Voice costituisce infatti il terreno ideale per il nuovissimo Bixby.

Ad oggi, il nome di Bixby si può facilmente ricondurre ad un software per la gestione di dati e info personali dell’utente, capace di essere attivato a voce. Viv Labs, a sua volta, è stata coinvolta nella creazione di Siri, tramite una piattaforma aperta per AI che abilita i developer di terze parti a costruire assistenti virtuali utili a diversi scopi.

Samsung Galaxy S8: lo smartphone Android ideale alla ricerca dell’intelligenza artificiale

Il prossimo step dell’evoluzione di Bixby potrebbe essere la trasformazione in un’interfaccia per app e servizi web basata sul cosiddetto “linguaggio naturale”, più simile rispetto ai classici comandi per bot alle capacità discorsive umane. Potremmo quindi assistere ad un miglioramento di ampio spettro di S Voice, in maniera simile a quanto successo a Google Now, che ha costruito gran parte della propria fortuna sui comandi vocali e l’accesso a tanti tipi di informazione.

L’intelligenza di Bixby potrà così mostrarsi al pubblico nella veste di uno smartphone Android che si propone niente meno che la ‘perfezione’, dove le cornici saranno ridotte al minimo (il 90% dell’intera superficie schermo sarà libero) e il lettore per impronte digitali sarà probabilmente posizionato al di sotto del pannello, servendosi quindi della soluzione ad infrarossi.

Scopriremo entro fine 2016 nuove informazioni in merito a Galaxy S8, che probabilmente si proporrà di debuttare in anticipo rispetto al predecessore per colmare le lacune lasciate da Galaxy Note 7: come sarà evoluta l’AI integrata, tra qualche tempo?