Sharp Corner R, nuovo smartphone concept senza cornici e bordi arrotondati

0
2738

Era da tempo che uno dei colossi tecnologici giapponesi più versatili per la produzione di elettronica di consumo, Sharp, non tornava sulla scena annunciando un concept di smartphone interessante quanto innovativo, alla luce di decine di varie proposte attuali in cui si tende ad eliminare sempre più lo spessore delle cornici dei dispositivi moderni.

Le ragioni per il rimodellamento delle cornici di uno smartphone sono spesso diverse; tra cui una maggiore ergonomia e comodità d’uso, all’aggiunta di funzioni supplementari, che fino ad oggi sono state ben esplorate da smartphone Android top di gamma come Galaxy S6 e S7 Edge. Anche Sharp ha in serbo un esperimento interessante in tal senso, pubblicando il concept di Sharp Corner R, smartphone privo di cornici e ricurvo su tutti e 4 i suoi lati rivelato alla convention giapponese CEATEC 2016.

Sharp Corner R è ancora un prototipo; nonostante questo, come vedremo, può dirsi un device in grado di prevedere il futuro del mondo smartphone, in cui l’ampiezza e l’usabilità dello schermo rivestiranno sempre più un ruolo centrale nelle scelte degli utenti.

Sharp Corner R: i vantaggi e il futuro di un nuovo smartphone senza cornici

Sharp ha ottenuto questo risultato mettendo a frutto la tecnologia proprietaria Free-Form, che permette ai pannelli LCD “IGZO” (Indium Gallium Zinc Oxide, materiale utilizzato per incentivare velocità e risoluzione dei pannelli display) di essere tagliati in diverse forme durante il processo produttivo. Nonostante lo status di prototipo, Sharp Corner R promette bene: lo schermo installato è un Full HD con diagonale 5,2 pollici e densità 425 ppi, stabile nella visualizzazione e dai colori brillanti.

Ciò che sorprende ancora di più è il rapporto tra il display e l’intera superficie dello smartphone, che raggiunge quasi il 90%: è uno dei valori più alti mai riscontrati in questo ambito, e secondo il brand giapponese ancora incrementabile in futuro. Dal punto di vista del design complessivo, la somiglianza di uno dei prototipi con Galaxy S7 è indubbia, tuttavia è probabile che una volta definito l’assetto del dispositivo verranno adottate personalizzazioni più distintive.

Un atteso ritorno sulla scena di Sharp, quindi, nonostante non siano trapelate finora specifiche tecniche hardware relative a chipset, unità GPU e firmware associato al dispositivo: se l’interesse attorno una nuova linea di smartphone così comoda e innovativa crescerà, potremo aspettarci comunque nuovi leak molto presto.