Sicurezza

Shopping Natalizio, i consigli di Sophos per acquisti in sicurezza

Shopping Natalizio, i consigli di Sophos per acquisti in sicurezza
Shopping Natalizio, i consigli di Sophos per acquisti in sicurezza
Romeo Balestrieri

Con il Natale alle porte ed il dilagare degli acquisti online, ci si attende una stagione dell’e-commerce particolarmente ricca di transazioni. Tutti i negozi di commercio elettronico si preparano ad un mese che gli analisti indicano come nettamente favorevole agli acquisti online, con un notevole incremento anche degli acquisti da mobile.

Con queste premesse tuttavia, anche truffatori di ogni genere si preparano a trarre in inganno gli utenti meno attenti. Sophos società leader a livello mondiale nel settore della sicurezza informatica, da anni impegnata a diffondere una cultura della sicurezza e della prevenzione dalle cyber minacce, consiglia di tenersi alla larga da prodotti offerti a prezzi super scontati che arrivano con mail non richieste.

L’azienda suggerisce di adottare 5 semplici accortezze:

1. Se sembra troppo bello per essere vero, significa che è troppo bello per essere vero.

2. Mai fornire dati sensibili (numero di carte di credito ecc..) ai fini dell’acquisto su un sito che non usa una connessione sicura (encrypted). Non bisogna lasciarsi ingannare dalle immagini di lucchetti nella pagina: il lucchetto va cercato nella barra delle Url del proprio browser.

3. Un’altra cosa da evitare assolutamente è cliccare sui link inseriti in messaggi mail il cui mittente non è sicuro e riconosciuto. Questi link indirizzeranno l’utente a siti civetta o a siti che lo infetteranno con dei malware attraverso una tipologia di attacco nota come drive-by download. È buona pratica individuare sempre l’indirizzo del sito web e fare attenzione ai refusi nella barra delle Url, che potrebbero celare degli hacker. Aggiungere ai preferiti i siti che normalmente si utilizzano per gli acquisti e le operazioni bancarie è un buon metodo per riconoscere all’istante i “siti-esca”.

4. I siti che richiedono troppe informazioni, normalmente non utilizzate online, come il PIN della carta di credito o il numero del documento d’identità, dovrebbero far suonare un campanello d’allarme. Inoltre, mai condividere le proprie password: una buona password è la barriera più efficace contro sgradite intrusioni nei propri dati e deve essere protetta come un tesoro. In caso di dubbi, molto meglio non fornire nessun dato!

5. Infine, è bene controllare costantemente il proprio estratto conto e verificare regolarmente le transazioni che avvengono sul proprio account bancario in cerca di segnali di frodi, soprattutto dopo aver effettuato acquisti online. Se si scoprono pagamenti che non si riesce a identificare, deve essere immediatamente notificato alla propria banca.

Sicurezza
Romeo Balestrieri
@balestroso

Ingegnere, sistemista segno zodiacale bilancia. Alla costante ricerca fra usabilità e tecnologia di solito accordo la mia preferenza alle cose che vengono progettate avendo come focus la semplicità d’utilizzo

Altri in Sicurezza

Pornhub: attacco hacker mette a rischio milioni di utenti

Pornhub: attacco hacker mette a rischio milioni di utenti

Mirko Nicolino12 ottobre 2017
Film in streaming: occhio al malware Submelius

Film in streaming: occhio al malware Submelius

Mirko Nicolino10 agosto 2017
Eye Pyramid: ecco cosa fa il malware che ha spiato i “potenti”

Eye Pyramid: ecco cosa fa il malware che ha spiato i “potenti”

Mirko Nicolino11 gennaio 2017
Switcher: il trojan che tramite Android attacca i router

Switcher: il trojan che tramite Android attacca i router

Mirko Nicolino31 dicembre 2016
Malware trasforma cuffie e auricolari in microfoni spia

Malware trasforma cuffie e auricolari in microfoni spia

Mirko Nicolino25 novembre 2016
Sicurezza telefono Android: scoperto un nuovo bug

Sicurezza telefono Android: scoperto un nuovo bug

comparasemplice.it20 settembre 2016
Project Sauron, il malware per lo spionaggio governativo

Project Sauron, il malware per lo spionaggio governativo

Irene Podestà10 agosto 2016
Smartwatch pericolosi: possono rivelare il pin del bancomat

Smartwatch pericolosi: possono rivelare il pin del bancomat

Mirko Nicolino11 luglio 2016
Hacker e Malware l’Italia è fra i paesi più colpiti

Hacker e Malware l’Italia è fra i paesi più colpiti

Pierfrancesco Biccoli29 giugno 2016