Lomography LC-A 120: la lomografia conquista il medio formato

0
1978

La lomografia è un tipo particolare di fotografia basata sull’impiego di una macchina fotografica LOMO che, grazie al particolarissimo obiettivo utilizzato, un 32mm con luminosità f/2,8, permette di ottenere foto con colori particolarmente sature e vignettate.

Finora era disponibile un solo modello di fotocamera per realizzare questo tipo di foto, la LC-A, ma da pochissimo a questa si è affiancata la LC-A 120. Questo nuovo modello abbraccia il medio formato, adottando pellicole 120 e portando la lomografia su un nuovo livello.

La LC-A 120 è una fotocamera digitale e automatica, dotata di un obiettivo 38mm f/4,5, corrispondente ad un 21mm in standard 35mm, che impressiona fotografie splendidamente analogiche nel formato quadrato tipico delle pellicole 120, e grazie alla possibilità di realizzare esposizioni multiple e lunghe esposizioni, è possibile ottenere scatti davvero interessanti e creativi.

La LC-A 120 ha la messa a fuoco a quattro zone ed una distanza minima di messa a fuoco di soli sessanta centimetri. Non mancano nemmeno l’attacco per il treppiede, la slitta per il flash ed anche l’esposizione automatica programmatica. La fotocamera, inoltre, permette di selezionare impostazioni ISO comprese tra 100 e 1600.

Al momento la Lomography LC-A 120 può essere preordinata sul sito Lomography (http://microsites.lomography.com/lca-120/it/) per 399,00 euro. L’azienda ha realizzato un primo lotto di soli 500 esemplari, per cui, se volete acquistarne una dovrete affrettarvi perché, probabilmente, questo andrà esaurito velocemente. A proposito: se ne acquistate una, preparatevi ad attendere per un po’: le consegne, difatti, dovrebbero iniziare in tempo per il periodo natalizio.

In collaborazione con phototrend.it