Apple-Shazam: UE apre indagine sulla fusione

0
2559
apple shazam

Apple acquisisce Shazam e la Commissione UE vuole vederci chiaro. Secondo quanto riferisce l’agenzia Ansa, l’Unione Europea vuole capire se la fusione tra i due brand possa ridurre l’offerta di streaming musicale per gli utenti. Inoltre, si teme che Apple abbia l’accesso ai dati dei clienti dei suoi concorrenti, avendo così la possibilità di convincerli a cambiare servizio rivolgendosi ad Apple Music. I fari di Bruxelles sull’acquisizione di Shazam da parte di Apple erano stati puntati già lo scorso 6 febbraio, quando Austria, Francia, Islanda, Italia, Norvegia, Spagna e Svezia avevano sollevato dubbi in merito.

La commissaria alla concorrenza, Margrethe Vestager, sottolinea che le attenzioni dell’UE siano volte a garantire la qualità del servizio per gli utenti. “La nostra indagine ha lo scopo di assicurare che gli appassionati continuino ad avere un’offerta attraente”, sottolinea. La fusione, in sostanza, creerebbe un unico servizio sommando due elementi operanti nello stesso settore. La società di Cupertino, infatti, ha già un servizio di musica in streaming come Apple Music, che nell’ultimo triennio è diventato il secondo fornitore più importante del Vecchio Continente. Shazam, dal canto proprio, è il numero uno nel riconoscimento musicale per dispositivi mobili in Europa e nel mondo.

Tra gli altri timori dell’UE, dunque, c’è quello che una volta completata la fusione, Apple interrompa i legami di Shazam con gli altri competitors, creando una sorta di monopolio. La transazione porta data 14 marzo 2018 ma la Commissione UE ha 90 giorni lavorativi, ossia fino al 4 settembre, per prendere una decisione definitiva.