Consigli per investire in borsa

0
351
borsa

Investire in borsa non è mai semplice, bisogna impegnarsi per riuscire ad evitare di perdere il proprio capitale.

La cosa migliore prima di iniziare a fare un investimento in borsa è considerare se imbarcarsi in azioni ad alto rischio o basso rischio, se aprire un libretto di deposito azionario o sfruttare le possibilità offerte dal trading online.

Insomma, le considerazioni da fare sono molte, ecco perché in questa guida vogliamo offrirti dei consigli per investire in borsa.

Investimenti: a basso o alto rischio?

Quando si inizia a investire in borsa bisogna considerare che è possibile scegliere di fare investimenti a basso rischio oppure ad alto rischio.

Gli investimenti a basso rischio permettono di investire in borsa su asset o prodotti che vengono considerati più sicuri e che quindi mettono in pericolo in percentuale inferiore il proprio capitale. A differenza di quelli ad alto rischio, questi tipi di investimento generano dei rendimenti inferiori.

Uno dei vantaggi però è che c’è un pericolo minore di perdere il capitale investito. Di solito tra gli investimenti a basso rischio ci sono quelli nei pacchetti obbligazionari o in buoni del Tesoro.

Gli investimenti ad alto rischio invece sono quelli più remunerativi che offrono quindi rendimenti maggiori ma che comportano anche un elevata possibilità di perdere il capitale investito.

Gli investimenti ad alto rischio devono essere condotti da persone esperte che siano in grado di comprendere in modo ottimale come muoversi sul mercato per minimizzare il pericolo di perdita.

Quindi se si sceglie di investire in borsa, soprattutto all’inizio, bisognerebbe costituire un piano d’investimento che includa diverse strategie sia a basso sia ad alto rischio per riuscire ad avere una possibilità di generare dei guadagni ottimali.

Investire in borsa: come funziona il trading online

Chi non ha esperienza o non vuole rivolgersi a un consulente finanziario in banca, spesso sceglie di sfruttare la possibilità offerta dal trading online. Il trading online infatti, permette di iniziare a investire sugli asset presenti sul mercato azionario, obbligazionario, degli ETF, materie prime o criptovalute, con una somma di deposito minimo al quanto inferiore rispetto all’investimento diretto in borsa.

Investire sul trading online anche se permette di iniziare con un capitale iniziale inferiore è comunque rischioso e complesso. Non si può iniziare a fare trading senza avere le giuste basi e conoscenze dell’andamento dei mercati, si deve saper leggere i grafici, capire come muoversi con l’apertura di posizioni long o short in base alle previsioni effettuate.

Quindi prima di iniziare a fare trading online bisogna seguire un percorso di formazione, sfruttare le risorse gratuite dei broker online, e iscriversi prima a una piattaforma DEMO (che funziona senza usare soldi reali) in questo modo sarà più semplice capire come funziona e quale strategia adottare.

Diversificare sempre i propri investimenti

Come accennato inizialmente, sia che si scelga di fare trading online sia che si apra un libretto per il deposito azionario in banca, bisogna essere in grado di diversificare l’investimento. Di solito, la soluzione migliore è riuscire a diversificare i propri investimenti sia su prodotti differenti, ad esempio azioni e materie prime, oppure azioni e obbligazioni ecc, sia su titoli a basso rischio e titolo ad alto rischio.

Una gestione attenta del capitale

Investire in borsa richiede anche una gestione molto attenta del proprio capitale. Bisogna sempre considerare bene quanto e come investire il proprio denaro. Infatti, se si inizia investendo tutto il capitale in una sola operazione, si rischia di perdere tutto in tempi rapidi, rimanendo alla fine senza più nulla da investire. La gestione del capitale richiede che si stipuli a quanto ammonta la somma massima che ci si può permettere di perdere. Dopo aver compreso qual è il capitale di rischio, bisogna definire come distribuirlo nel tempo e in quali azioni sfruttarlo per riuscire nel tempo a migliorare la propria strategia di investimento, limitando le perdite.