Migliori smartphone per giocare: ecco i più validi del 2019

0
1835
gaming phone

Al giorno d’oggi, lo smartphone si è trasformato in una sorta di vera e propria console. Se fino a qualche anno fa, PlayStation e Xbox era solite dominare il settore dei videogiochi, adesso le cose sono cambiate e non di poco. Sì, perché il gaming online si è spostato in modo particolare su mobile, portando a sempre più utenti desiderosi di giocare direttamente tramite il proprio smartphone.

E i dispositivi mobili vengono utilizzati sempre di più anche per il gioco d’azzardo sul web. Sì, dal momento che ci sono sempre più piattaforme che sono disponibili su store Android e iOS, ma in generale è l’accesso ai vari portali da mobile che sta crescendo sempre di più. Il numero di utenti che giocano e scommettono da smartphone è in costante ascesa. Uno dei motivi che hanno favorito tale situazione è legato ad un’offerta sempre più ampia anche di giochi, come le slot, di cui le più importanti e amate si possono scoprire su Slotmachineaams.it. Anche le slot machine sono state oggetto di un processo di evoluzione, sia dal punto di vista tecnico che per quanto riguarda il comparto grafico, a dir poco impressionante, anche per quanto riguarda le puntate da mobile.

Le caratteristiche degli smartphone da gaming

Ormai ci sono degli smartphone che vengono sviluppati appositamente per il gaming. In che modo? Provvedendo al potenziamento di alcune funzionalità specifiche. In realtà, buona parte dei migliori smartphone per giocare presentano caratteristiche tecniche di elevato livello praticamente in ogni ambito possibile e immaginabile.

Di conseguenza, ci sono delle specifiche fondamentali per ogni smartphone da gaming: la prima è rappresentata da un chipset potente, che deve avere la capacità di garantire il supporto ai più importanti giochi che vengono lanciati per iOS o Android. Al tempo stesso, serve avere anche uno schermo grande a sufficienza e che sia nitido, brillante e con un buon livello di autonomia.

Nel corso degli ultimi tempi, si parla sempre più di frequente di un’esperienza di gioco su mobile che, ben presto, toccherà anche l’ambito 3D. Ci sono alcuni titoli, come ad esempio Fortnite, oppure PUBG Mobile, che richiedono sempre e comunque degli smartphone di alto livello.

Tra gli altri fattori che incidono notevolmente sulla scelta dello smartphone con cui dedicarsi al gaming online, troviamo inevitabilmente la velocità che caratterizza il processore e la GPU, così come il quantitativo di RAM che è presente all’interno del dispositivo mobile. Se non c’è memoria sufficiente ad ospitare il videogioco, quest’ultimo non potrà essere nemmeno installato.

I modelli più potenti di smartphone, quelli perlomeno lanciati sul mercato davvero da pochissimo tempo, sono in grado di garantire prestazioni molto elevate non solo con i titoli attuali, ma anche con quelli che verranno sviluppati e proposti nel corso dei prossimi anni. Insomma, si tratta di smartphone che sono stati ideati proprio per restare ad alto livello per più anni nel comparto gaming da mobile.

Quali sono gli smartphone da gaming più affidabili?

Senza ombra di dubbio, tanti addetti ai lavori in cima alla loro personale classifica non possono che metterci l’iPhone 11 Pro, così come la sua versione Max. Il fatto di avere una RAM da 4GB, oltre che una memoria, proposta in tre versioni, di cui la più grande, presenta 512 GB, il sistema operativo iOS 12 e un ottimo processore come l’A13 Bionic, lo rendono senz’altro uno dei migliori presenti sul mercato.

Da tenere sicuramente d’occhio anche il nuovo OnePlus 7 Pro. Si tratta di uno spettacolare smartphone che permette di giocare e divertirsi ad un prezzo veramente accessibile. Tra i suoi punti di forza troviamo sicuramente la durata della batteria e il sensore per le impronte digitali che è stato direttamente integrato all’interno dello schermo. Di contro, però, è un device leggermente pesante, in cui è assente anche il jack per le cuffie. Il Samsung Galaxy S10 Plus è un’ottima alternativa, in grado di offrire agli utenti appassionati di gaming proporzioni ottimali, un processore decisamente potente e, anche in questo caso, un sensore direttamente integrato nello schermo.