GDPR: Facebook e Google hanno già violato la legge?

0
2901
gdpr facebook google

Il GDPR, la nuova normativa europea che regolamenta il trattamento dei dati personali, continua a gettare scompiglio sul Web e pare che anche due veri e propri colossi ci siano cascati. Secondo quanto riferiscono alcune fonti di stampa, infatti, pare che Facebook e Google siano stati accusati del mancato rispetto della nuova legge sulla tutela dei dati personali degli utenti e che presto potrebbero essere multati in maniera salata.

A far partire le istanze, per la precisione quattro, il gruppo austriaco per la tutela della privacy, Noyb.eu, che si sarebbe rivolto ad altrettante autorità: una sarebbe indirizzata contro Google, mentre le altre tre contro il social network di Mark Zuckerberg. Secondo l’accusa da parte della società austriaca, il GDPR impone che gli utenti esprimano liberamente il consenso al trattamento dei dati personali, mentre attualmente i form proposti da Facebook e Google non lo consentirebbero.

E non è tutto, perché i banner con il testo informativo prima del consenso, sarebbero accompagnati da una minaccia velata di cessazione del servizio in caso di diniego del trattamento dei dati. Stando ai primi rumors, Big G rischierebbe una multa da 3,7 miliardi di euro, mentre Facebook tre ammende da 1,3 miliardi l’una.