Silvertech 2.0: le mutande hi tech che non si devono nemmeno lavare

0
3250
mutande hi tech

Presto non si dovranno più cambiare le mutande tutti i giorni: il marchio danese Organic Basics, ha lanciato una campagna di crowdfunding su kickstarter per realizzare Silvertech 2.0, ossia una linea di mutande, magliette e calzini che potrebbero mandare in pensione la lavatrice. Alla base del progetto c’è la volontà di ridurre sensibilmente l’impatto ambientale dell’industria dell’abbigliamento.

Da qui, dunque, l’idea di realizzare prodotti che non necessitino di lavaggi frequenti, consentendo così di risparmiare acqua, detersivo e corrente elettrica. Tutto ciò sarebbe possibile grazie al Polygiene, un trattamento basato sull’azione antibatterica del cloruro d’argento, un sale d’argento usato che la Nasa utilizza ad esempio per purificare l’acqua sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Applicata anche nella fase finale della produzione del tessuto, questa tecnologia uccide il 99% dei batteri e dei funghi che possono nascere dal sudore e che sono anche la causa del cattivo odore. In conclusione, si elimina il problema alla base con un’azione sterilizzante del tessuto, che non dovrà così essere lavato ad ogni utilizzo.

“Gli standard bassissimi dell’industria – dichiara Alexander Christiansen, co-fondatore del marchio Silvertech 2.0 – rendono quello della moda il secondo settore più inquinante al mondo. Ma il fatto è che i due terzi dell’impatto ambientale dei vestiti sono generati dal consumatore”.