Facebook: sotto i 15 anni servirà il permesso dei genitori

0
1691
facebook adolescenti limitazioni

Facebook limita l’utilizzo del social network agli adolescenti. D’ora in avanti, annuncia la società fondata da Mark Zuckerberg, cambierà l’utilizzo che potranno fare i minori di 15 anni dei servizi offerti da Palo Alto: “Le persone di età compresa tra i 13 e i 15 anni – si legge nella nota – in alcuni paesi Ue hanno bisogno del permesso di un genitore o tutore per compiere azioni specifiche su Facebook. Questi adolescenti vedranno una versione meno personalizzata del social con condivisione limitata e annunci meno rilevanti, fino a quando non otterranno il permesso da un genitore o tutore di usare tutti gli aspetti di Facebook”

In vista dell’entrata in vigore della nuova normativa europea sulla privacy che è prevista per il prossimo 25 maggio, sono in arrivo importanti novità per la rete in generale, ma anche per Facebook. “In base al Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati Personali (Gdpr)[…] le persone di età compresa tra i 13 e i 15 anni in alcuni paesi dell’Ue hanno bisogno del permesso di un genitore o tutore per compiere alcune azioni specifiche su Facebook, come vedere inserzioni sulla base dei dati dei partner e includere nel loro profilo le opinioni religiose e politiche”.

Quanto alle “protezioni speciali”, invece, quelle saranno estese a tutti i teenager, qualunque sia la loro posizione geografica e Facebook disabiliterà inoltre “il riconoscimento facciale per chiunque abbia meno di 18 anni”. “Nel corso di quest’anno – conclude la nota di Facebook – presenteremo un nuovo centro globale di risorse online dedicato ai ragazzi e faremo più educazione per rispondere alle loro domande più comuni sulla privacy”.

Cambiamenti in questo senso arriveranno anche per WhatsApp, app di messaggistica di proprietà dello stesso gruppo di Mark Zuckerberg: anche qui sono previste limitazioni all’utilizzo per gli Under 16.