Apple contro i leaker interni: 12 dipendenti arrestati

0
2657
apple leaked

Apple vuole porre fine alla fuga di notizie relative ai prodotti della propria azienda e, secondo quanto riferisce Bloomberg, avrebbe redatto un documento con il quale si rivolge ai propri dipendenti lasciando intendere di essere pronta ad azioni legali. Pare infatti che già nel 2017, infatti, i leaker interni alla società di Cupertino sarebbero stati ben 29, 12 dei quali sono stati arrestati. “Queste persone – aggiunge Apple – non solo perdono il lavoro ma possono avere grandi difficoltà anche a trovarne uno altrove”. Ovviamente, un dipendente che si è macchiato in passato di aver spifferato all’esterno segreti di un’azienda, più difficilmente sarà chiamato da un’altra società importante, magari dello stesso settore.

Tra gli episodi contestati ad alcuni dipendenti, il fatto che siano trapelate informazioni relative ad un incontro privato con Craig Federighi, responsabile software di Apple, il quale aveva annunciato il rinvio di alcune funzionalità previste per iPhone. Anche nel caso di un aggiornamento inedito su iPhone X ed Apple Watch, anticipazioni sarebbero state pubblicate in Rete da alcuni leaker su soffiate interne. “Vogliamo avere la possibilità di dire ai nostri clienti perché un prodotto è buono e non di vederlo fatto in maniera puerile da qualcun altro”, le parole di Greg Joswiak, dirigente marketing di Apple, riportante nell’informativa pubblicata da Bloomberg.