Android: nel 2017 eliminate più di 700 mila app dallo store

0
11399
app android

Android: solo nel 2017 sono state eliminate 700.000 app dal Google Play Store. Non solo applicazioni dannose per smartphone e dati degli utenti, ma anche software che sfruttavano indebitamente nomi o marchi famosi, oppure con contenuti inappropriati. Si tratta della conferma dell’attenzione e dell’impegno da parte dello store di Big G per offrire agli utenti che danno fiducia al suo sistema operativo mobile un’esperienza d’uso sicura.

Rispetto al 2016, l’aumento di app rimosse è del 70% e secondo quanto fa sapere Google stessa, il 99% delle app potenzialmente dannose o comunque inappropriate sono state eliminate prima ancora che fossero installate da una sola persona. Tutto ciò è stato possibile grazie all’esperienza, che ha consentito di sviluppare nuovi algoritmi e tecniche di rilevamento di applicazioni e sviluppatori con cattive intenzioni. Oltre 100.000 sviluppatori sono stati infatti allontanati dal Play Store di Google, impedendo loro di creare nuovi account tramite i quali riproporre app pericolose.

Le principali motivazioni che hanno portato all’eliminazione delle 700.000 app sono state l’imitazione di nomi o brand, la presenza di contenuti inappropriati (foto a luci rosse ad esempio o particolarmente cruente) e contenuti potenzialmente dannosi. Alcune applicazioni, ad esempio, sfruttavano nomi altisonanti per collezionare download e fare guadagni facili. Per quanto riguarda i contenuti inappropriati, come foto pornografiche, illegali o violente, è stato migliorato il sistema di apprendimento automatico, in modo da facilitare anche i filtri “umani”. Grazie al progetto Google Play Protect, nel 2017 sono state ridotte del 50% dallo store Android le app contenenti malware, trojan e virus.