YouTube crea le sue storie con Reels

0
801
youtube storie reels

Youtube ha da poco lanciato la fase beta per Reels, la nuova app dedicata alle storie. Dopo il successo delle storie per Snapchat, Facebook e Instagram, anche Youtube si adegua a questa nuova forma di comunicazione social. Di recente Snapbit ha dedicato un articolo a questa nuova app e noi ne abbiamo parlato con loro per capire quali opportunità riserva in termini di web marketing.

Le storie di YouTube

La nuova app di YouTube  da poco lanciata in beta test, prevede la possibilità di realizzare dei video della durata massima di 30 secondi. I video possono essere modificati con una serie di filtri ed inoltre è possibile aggiungere testi, musica e adesivi. La durata per le storie di Reels non è limitata come per altri social media a 24 ore, saranno infatti i creators a determinare la visibilità nel tempo delle loro storie.

La possibilità di pubblicare più storie al giorno è un’altro indice dell’idea di fondo di Reels, permettere una relazione continua tra le star di youtube e i propri follower. Le storie realizzate con Reels non avranno una posizione preminente, come ad esempio per Instagram che le mette in testa al feed, ma avranno uno spazio dedicato nell’app YouTube dove resteranno visibili per il tempo definito dagli autori. Sarà possibile creare queste storie utilizzando sia smartphone che tablet, quindi in modo agile e veloce.

Reels e le altre storie

Il lancio di Reels punta a rendere più social i canali YouTube e recuperare terreno su altri social media, come Facebook o Instagram, che stanno sempre di più spostando la propria attenzione sul video. Reels, nelle intenzioni di Youtube,  consentirà una maggiore velocità e semplicità nella creazione di contenuti, così da permettere agli Youtuber di pubblicare con maggiore frequenza video brevi con cui rinforzare la relazione con i propri follower. La creatività dei creators sarà il fattore decisivo nel successo di questa nuova applicazione.

Reels le aziende e il web marketing

Reels sarà molto interessante anche per le aziende, con il suo formato da 30 secondi ricorda il classico formato degli spot televisivi. Inoltre l’eliminazione del limite temporale di 24 ore rende questi video interessanti per azioni di web marketing tese a rafforzare la relazione tra aziende e utenti. In un momento storico in cui il mercato web è caratterizzato dall’analisi del customer journey, le storie di Reels possono rappresentare un nuovo, interessante touch point.

La possibilità di realizzare video da smartphone, modificarli e pubblicarli, senza ricorrere necessariamente a produzioni complesse, può essere uno strumento utilissimo per una comunicazione aziendale ad alta frequenza. Far entrare i propri utenti dietro le quinte del proprio lavoro quotidianamente, mostrando le proprie capacità professionali, sarà estremamente utile per alcune tipologie professionali. Per le piccole imprese come gli artigiani, la possibilità di mostrare le proprie produzioni giorno per giorno, può essere un ottimo strumento di lead generation.

Chi può usare Reels

Al momento Reels è stato rilasciato in versione beta solo ad alcuni utenti, essenzialmente profili oltre i diecimila follower, che già stanno utilizzando la funzione community rilasciata lo scorso anno. Ma finita la fase di test, la nuova app dovrebbe essere disponibile per tutti gli utenti che hanno un canale YouTube.