Apple

MacOS High Sierra, la falla tappata da Apple

MacOS High Sierra, la falla tappata da Apple
MacOS High Sierra, la falla tappata da Apple

Apple ha posto rimedio alla falla individuata in MacOS High Sierra e con una nota ufficiale chiede scusa ai suoi utenti. “Siamo molto dispiaciuti per questo errore – si legge su ‘Ansa’ – e ci scusiamo con tutti gli utenti Mac, sia per il rilascio del sistema con questa vulnerabilità sia per la preoccupazione che ha causato. I nostri clienti meritano di meglio. Stiamo facendo una verifica dei nostri processi di sviluppo per evitare che ciò accada di nuovo”.

“Quando i nostri ingegneri della sicurezza sono venuti a conoscenza del problema martedì pomeriggio – continua il comunicato di Cupertino -, abbiamo immediatamente iniziato a lavorare su un aggiornamento che chiudesse la falla di sicurezza. Questa mattina, a partire dalle 8:00, l’aggiornamento è disponibile per il download e, a partire da più tardi nel corso della giornata, verrà installato automaticamente su tutti i sistemi con l’ultima versione (10.13.1) di macOS High Sierra. La sicurezza è una priorità assoluta per ogni prodotto Apple e purtroppo siamo inciampati in questa versione di macOS”.

MacOS High Sierra: c’è un problema

C’è una falla in MacOS High Sierra e per Apple è emergenza a livello planetario. Il sistema operativo della Mela noto anche come MacOS 10.13 presenta un bug che consente a chiunque di ottenere i privilegi di amministratore del vostro computer senza nemmeno usare una password. Con un trucco abbastanza semplice, dunque, chiunque può addentrarsi nel sistema operativo e prenderne il controllo.

A scoprire il buco è stato il programmatore Lemi Ergin: in sostanza, nella finestra che richiede i vostri dati di accesso è sufficiente digitare root come nome utente e lasciare in bianco il campo password per accedere con i privilegi di amministratore. Non subito, bene inteso, ma solo dopo aver fatto clic per un po’ di volte. Un bug clamoroso che espone il computer e i dati in esso contenuti alla manomissione e all’uso improprio. Un hacker, ad esempio, potrebbe sfruttare questo accesso per installare virus o compiere qualunque altra irregolarità.

MacOS High Sierra: come risolvere in attesa degli update

Dal quartier generale di Apple fanno sapere si essere già al lavoro per tappare la falla, anche se al momento non si sa di preciso quando saranno rilasciati aggiornamenti. Intanto, è possibile porre rimedio temporaneamente con un’escamotage abbastanza semplice. Basta andare nelle Preferenze di Sistema, poi in Utenti e Gruppi e selezionare Opzioni Login presente nella parte a sinistra. Da qui, bisogna cliccare sull’icona a forma di lucchetto e poi su Accedi. Ora occorre scegliere Apri Utility Directory e sbloccare il nuovo lucchetto: nella parte alta, è necessario selezionare Modifica posto a lato della scritta Utility Directory. Andando su Abilita Utente Root bisogna ora selezionare una nuova password. In questo modo, lasciando il campo password in bianco, nessuno sarà più in grado di accedere al vostro computer Apple con i privilegi di amministratore. In attesa degli update ufficiali, è almeno una soluzione temporanea.

Apple
@mirkonicolino

Internet è il luogo ideale per soddisfare la mia curiosità, guardare a mondi lontani, immaginare il futuro sapendo che è ad un bit da me

Altri in Apple

iPad Mini 4 16 GB: nuove interessanti offerte a settembre con Vodafone

iPad Mini 4 16 GB: nuove interessanti offerte a settembre con Vodafone

Isan Hydi21 settembre 2018
Samsung condannata a risarcire Apple per aver copiato

Samsung condannata a risarcire Apple per aver copiato

Mirko Nicolino25 maggio 2018
Apple lancia una carta di credito in collaborazione con Goldman Sachs?

Apple lancia una carta di credito in collaborazione con Goldman Sachs?

Mirko Nicolino11 maggio 2018
Apple-Shazam: UE apre indagine sulla fusione

Apple-Shazam: UE apre indagine sulla fusione

Mirko Nicolino23 aprile 2018
Apple contro i leaker interni: 12 dipendenti arrestati

Apple contro i leaker interni: 12 dipendenti arrestati

Mirko Nicolino17 aprile 2018
Nuovo iPhone: schermo curvo e comandi touchless

Nuovo iPhone: schermo curvo e comandi touchless

Mirko Nicolino5 aprile 2018
iPad 2018: caratteristiche, prezzi e video

iPad 2018: caratteristiche, prezzi e video

Mirko Nicolino28 marzo 2018
Apple propone nuove emoji dedicate ai disabili: in attesa di approvazione

Apple propone nuove emoji dedicate ai disabili: in attesa di approvazione

Mirko Nicolino27 marzo 2018
Apple toglierà la tacca nera (notch) dall’iPhone 2019

Apple toglierà la tacca nera (notch) dall’iPhone 2019

Mirko Nicolino8 marzo 2018

Il bello della tecnologia

Wolf Agency
Via Cavour 24,10024, Moncalieri (TO)
+ 39.388.6322400
[email protected]
TStyle by Wolf Agency - Via Cavour 24 - 10024 Moncalieri (TO) - info@tstyle.it - tel: 39 388.6322400