Microsoft licenzia circa il 10% dei dipendenti: ecco perché

0
3441
microsoft licenzia

Microsoft licenzierà quasi il 10% della forza lavoro, 3 su 4 dipendenti all’estero. Confermate le anticipazioni del ‘Wall Street Journal’, un portavoce dell’azienda di Redmond lo ha ammesso in un’intervista rilasciata alla CNBC, pur senza citare il numero preciso di dipendenti che perderanno il posto di lavoro.

“Microsoft sta attuando dei cambiamenti per ottimizzare i servizi dedicati ai nostri clienti e partner – ammette un portavoce Microsoft – . In questo momento, stiamo notificando ad alcuni dipendenti che le loro posizioni sono sotto esame o che verranno eliminate. Come tutte le imprese, valutiamo la nostra attività su base regolare. Ciò può portare ad un aumento degli investimenti in alcuni settori e la ridistribuzione del personale”.

Secondo i rumors raccolti dalla CNBC, i licenziamenti dovrebbero riguardare meno del 10% della forza lavoro, di cui il 75% fuori dai confini degli Stati Uniti. In totale, gli esuberi dovrebbero essere circa 3.000 e il motivo principale dei tagli dovrebbe essere imputato ad una riorganizzazione aziendale. Microsoft avrebbe deciso di potenziare il business del cloud a discapito di altri settori: la scelta sarebbe del CEO Satya Nadella in prima persona.