Sony Smartwatch 4, le novità alla luce di Android Wear 2.0

0
5380

Sono passati ormai anni dall’annuncio di Sony Smartwatch 3: visto e considerato il buon successo di pubblico e critica, è più che naturale che la casa giapponese abbia in programma un nuovo successore della fortunata serie di wearables. Sony Smartwatch 4 potrebbe arrivare molto presto, favorito dall’arrivo di Android Wear 2.0, l’upgrade ufficiale dell’OS Google che ha fatto la sua comparsa Febbraio scorso.

Sony Smartwatch 4 era in realtà atteso come ospite speciale all’IFA 2016 di Berlino, assieme ad altri dispositivi mainstream come ZenWatch e Gear S di Asus e Samsung, arrivati alla terza iterazione. Con sorpresa di molti, il successore di Smartwatch 3, presentato all’IFA 2014, non è apparso: la speculazione più ovvia è che Sony abbia voluto attendere l’uscita di Android Wear 2.0 per il debutto.

Nonostante questo ritardo, Smartwatch 3, è rimasto uno dei dispositivi più apprezzati e venduti, grazie alla sua presenza massiccia di sensori (giroscopio, bussola, luce, microfono, ambientali) e connettività Bluetooth, NFC e Wi-Fi, che l’hanno reso un must-have in breve tempo. Cosa ci promette la sua evoluzione?

Sony Smartwatch 4: Android Wear si rinnova assieme al design

Curiosamente, Sony non ha lasciato ancora trapelare leak in merito a Smartwatch 4, tuttavia diverse fonti sembrano sostenere l’arrivo di un nuovo design, che passerebbe da quadrato a circolare. Altri upgrade vedono la batteria (su Smartwatch 3 da appena 420 mAh, una cifra irrisoria per le potenzialità offerte dal dispositivo) più ampia, assieme ad una modalità di risparmio energetico più radicata nel sistema.

Sony Smartwatch 4 potrebbe integrare inoltre uno speaker per audio in uscita e temefonate e un supporto stand-alone per le applicazioni da scaricare e mandare in esecuzione. Il versante social verrà potenziato con nuove notifiche smart e la messaggistica ne risulterà sicuramente diversa. Dal punto di vista prettamente hardware, Smartwatch 4 potrebbe implementare una ricarica senza fili, evitando le classiche porte USB, e la classica protezione contro il bagnato (IP68).

Nonostante il MWC 2017, che ha chiuso pochi giorni fa per quest’anno, Sony non ha portato nessun dispositivo in campo: ci aspettiamo comunque un sequel di Smartwatch 3 entro quest’anno, in modo da poter prendere vantaggio di tutte le novità grafiche e social di Android Wear 2.0 direttamente su un orologio smart per utenti di fascia medio-alta.