Gameband, lo smartwatch per gamer con i classici Atari al polso

0
3045

Consapevoli di andare incontro ad un pubblico molto variegato, i produttori di smartwatch hanno cercado di differenziare il più possibile la loro offerta, dagli activity tracker ai dispositivi con vocazione più elegante e basati in parte su meccaniche analogiche. Ora è il turno di Gameband, un wearable studiato per chi ama il videogaming e non vuole fare a meno di portare i grandi classici di Atari al proprio polso.

Gameband è un indossabile concepito da FMTwo Game Inc, un brand già noto per alcune collaborazioni con Lenovo, Apple ed Epson. Oltre ad essere stato concepito per chi ricorda con affetto classici come Asteroids e Pong, e ne rigioca magari le versioni più moderne su console portatili o emulatori, il dispositivo ha dalla sua parte anche un buon hardware e software, capace di avviare tutti i task tipici degli smartwatch tradizionali.

Il progetto Gameband permette infatti di avviare la riproduzione di musica, playlist personalizzate, calendario, sveglia, gestione contatti e supporto alle schede micro SD a 256 GB: un parco di funzioni molto apprezzabili, specialmente da chi non vuole rinunciare ad un wearable classico.

Gameband: lo smartwatch si fa sala giochi

Il design di Gameband, come ci si può aspettare, non è certamente “deluxe” ma ricorda perfettamente gli anni in cui i giochi Atari divennero celebri al grande pubblico. Essendo molto simile ad un classico orologio analogico dal quadrante rettangolare, dobbiamo aspettarci un dispositivo simpatico e non troppo appariscente al polso, anche se come detto le capacità tecniche non mancano.

L’hardware di Gameband è costituito infatti da un schermo AMOLED 320 per 320, un chipset Qualcomm Snapdragon Wear 2100, 4 GB di memoria e 512 MB RAM, e contiene alcuni sensori base tra cui giroscopio, sensore luce e accelerometro a tre assi.

La connettività è sorprendentemente buona: è presente un modulo wi-fi 802.11 b/g/n, e Bluetooth 4.2 aggiornato all’ultimo standard. Il device verrà gestito da uno store apposito, PixelFurnace, ed avrà come OS di base Android Wear. E’ stato inoltre aggiunto il supporto con Alexa, assistente virtuale nota ai frequentatori del mondo Amazon.

Al momento, Gameband è un progetto in crowdfunding presso Kickstarter, e non ha mancato di superare i 75000 dollari necessari alla sua creazione, fino al termine della colletta, che durerà fino a Marzo. Una nuova occasione per celebrare il classic gaming, quindi, non ci mancherà, a distanza di qualche mese dal lancio di un reboot della console NES curato dal gigante per antonomasia del mondo dei videogiochi, Nintendo.