ZTE Quartz: un nuovo wearable con Android Wear 2.0 aggiornato

0
3036

Anche ZTE è pronta al debutto nel mondo degli smartwatch con il suo primo dispositivo pronto a far leva sulle potenzialità di Android Wear: ZTE Quartz, un wearable dalle forme sportive ma adatte anche alla classica “urban life”, di cui recentemente è trapelata un’immagine leak grazie al sempre attivo leaker Evan Blass.

ZTE Quartz sembra proprio essere lo stesso smartwatch che all’inizio del mese è stato scoperto con il nome di ZW10, mentre era in fase di test per ottenere certificazione Bluetooth SIG. Nella descrizione allegata, è  chiaro che Quartz supporterà anche la connettività 3G, rendendolo quindi un buon smartwatch stand-alone in grado di funzionare anche senza uno smartphone.

ZTE, recentemente, sembra inoltre aver accennato ad un’autonomia interessante per il dispositivo, che potrebbe superare quella dei tipici smartwatch da sport. Questo senza ispessire eccessivamente la cassa del dispositivo, che rimarrebbe alla portata di tutti i polsi, e apparentemente agevole da indossare.

ZTE Quartz: connettività e longevità su Android Wear

Fiore all’occhiello della proposta di ZTE Quartz sarà senz’altro la presenza di Android Wear 2.0, che dopo una lunga fase di test da parte di Google può definirsi completato proprio in questa settimana.

Al momento rimane invece prematuro indicare le specifiche tecniche di ZTE Quartz, anche se possiamo immaginarci un assetto simile: processore Snapdragon Wear 2100, schermo LCD oppure AMOLED, e 512 MB di RAM per consentire al wearable di affrontare l’apertura di più app.

E’ inoltre molto probabile, visto il form factor, che ZTE Quartz includerà un sensore per battito cardiaco e la qualità del sonno, così come il supporto ai pagamenti NFC, che stanno acquisendo nuova linfa con il diffondersi di piattaforme mobile di micropagamento ispirate ad Android Pay e Samsung Pay.

ZTE Watch non ha ancora una data di uscita precisa, tuttavia il brand orientale potrebbe presentare il suo primo dispositivo ufficiale in ambito wearables durante il prossimo MWC 2017. Non mancherà comunque l’opportunità di scoprire ben presto come Wear 2.0 sarà in grado di espandere la dotazione software degli smartwatch di nuova generazione.