Mobile

CyanogenMod addio? Arriva il nuovo Lineage OS basato su Android

CyanogenMod addio? Arriva il nuovo Lineage OS basato su Android
CyanogenMod addio? Arriva il nuovo Lineage OS basato su Android
Roberta Betti

Cyanogen Inc., come annunciato a inizio mese in seguito ad un periodo particolarmente oscuro per lo sviluppo di CyanogenMod, ha appena dato l‘addio definitivo, tramite un post nel proprio blog ufficiale, all’intero progetto dedicato ad una delle ROM più apprezzate dalla community Android, che per circa otto anni ha raccolto gli sforzi di developer e tester nella creazione di una soluzione alternativa e personalizzabile per i propri smartphone.

Già da tempo il team di Seattle, con il co-founder Steve Kondik in testa e l’ex CEO (Kirt McMaster, dimesso per propria volontà mesi addietro), aveva annunciato la volontà di chiudere il suo “quartier generale”, probabilmente per l’insufficienza del tipo di aiuto desiderato e dell’ispirazione necessaria alla prosecuzione del progetto CyanogenMod.

La fine di Cyanogen Inc. era in qualche modo stata predetta anche da uno dei suoi principali developer, Koushik Dutta, conosciuto nel mondo del modding Android per la sua ClockWorkMod Recovery e co-fondatore assieme a Kondik del team. Dopo un semestre dalla creazione di questa nuova realtà, Dutta iniziava a prenderne già le distanze, seguito poi da altri sviluppatori a carico del progetto, uscendo dal team.

Cyanogen Inc. chiude: qual è il futuro di CyanogenMod?

La community CyanogenMod è consapevole del fatto che questa scelta comporterà cambiamenti profondi nello sviluppo del progetto da parte dei singoli che vorranno cimentarsi: Cyanogen Inc. ha ribadito che il gruppo verrà riorganizzato ed i servizi dismessi, tra cui anche CyanogenMod, che sostanzialmente subirà un processo di arresto.

Una delle più grandi community di developer indipendenti perde quindi per un momento uno dei suoi punti di riferimento, ma ciò non significa comunque che CyanogenMod sia finita per sempre: il suo erede sarà LineageOS, un progetto che porterà nuova luce anche a parte del team attuale. Lineage OS non sarà propriamente un fork di CyanogenMod, ma un nuovo sistema operativo di derivazione Android che verrà sviluppato tenendo però conto degli stessi ideali che hanno animato la creazione di CyanogenMod.

Un nuovo punto di partenza che gode già di supporto social ufficiale (a partire dal sito LineageOS.org ai canali Twitter @LineageAndroid e Facebook) che darà nuova luce al mondo delle ROM custom, se verranno evitate alcune poco felici scelte passate che hanno portato al blocco del progetto CyanogenMod. Le nightly attualmente disponibili verranno sospese allo scoccare del 31 Dicembre, mentre i sorgenti saranno comunque liberi da prelevare per chi volesse cimentarsi nel modding personalmente.

Lineage OS sarà destinato a prendere il posto di uno dei più celebri fork di Android? Il progetto è ancora giovanissimo (appena 2 mesi fa sono stati posti i primi punti guida essenziali), tuttavia se qualità e stabilità verranno mantenute, sarà sicuramente qualcosa di più che un semplice e banale rebrand.

Mobile
Roberta Betti
@SerikaSerizawa8

Appassionata di hi-tech ed entertainment digitale, e più generalmente di tutto ciò che ruota attorno il sistema di numerazione binario: sistemi open source, OS, privacy, app, videogames, device e quanto il prolifico mondo della tecnologia ci propone ogni giorno

Altri in Mobile

Oppo F3 Plus: due fotocamere frontali per il nuovo “Selfie Phone” Android

Oppo F3 Plus: due fotocamere frontali per il nuovo “Selfie Phone” Android

Roberta Betti26 marzo 2017
OnePlus 5, il nuovo concept: quali sono le differenze con OnePlus 3T?

OnePlus 5, il nuovo concept: quali sono le differenze con OnePlus 3T?

Roberta Betti24 marzo 2017
Android O: disponibile la Developer Preview 1, tutte le novità

Android O: disponibile la Developer Preview 1, tutte le novità

Marco Radaelli22 marzo 2017
Android O in arrivo: nuove icone, notifiche e risparmio energetico

Android O in arrivo: nuove icone, notifiche e risparmio energetico

Marco Radaelli21 marzo 2017
Sony Xperia L1, trapela il nuovo successore di Xperia L?

Sony Xperia L1, trapela il nuovo successore di Xperia L?

Roberta Betti20 marzo 2017
Connettività 5G: sperimentazione in 5 città italiane

Connettività 5G: sperimentazione in 5 città italiane

Marco Radaelli17 marzo 2017
Xiaomi Redmi Pro 2, un ottimo medio-gamma in attesa di Mi 6

Xiaomi Redmi Pro 2, un ottimo medio-gamma in attesa di Mi 6

Roberta Betti17 marzo 2017
WhatsApp e Telegram hackerati con una foto: cosa bisogna fare

WhatsApp e Telegram hackerati con una foto: cosa bisogna fare

Marco Radaelli16 marzo 2017
Honor 8 Pro, debutto primaverile di un ottimo smartphone Android Nougat

Honor 8 Pro, debutto primaverile di un ottimo smartphone Android Nougat

Roberta Betti15 marzo 2017