Mobile

ZUK Edge ufficiale, in arrivo a Gennaio 2017: cosa aspettarsi

ZUK Edge ufficiale, in arrivo a Gennaio 2017: cosa aspettarsi
ZUK Edge ufficiale, in arrivo a Gennaio 2017: cosa aspettarsi
Roberta Betti

Il nuovo ZUK Edge è fresco di presentazione e sembra proporsi già da ora come uno smartphone Android dalle caratteristiche tecniche realmente interessanti, capaci di condensare una potenza degna di nota e un prezzo abbordabile in un solo dispositivo.

Direttamente dalla patria cinese, ZUK Edge si è presentato come un device senza cornici (o per meglio dire, presenti ma irrisorie), un flagship attualmente destinato al mondo orientale. L’aspetto estetico e la scelta di ridurre al massimo l’impatto delle cornici ricorda certamente il recente Xiaomi Mi Mix e i futuri esperimenti di Apple e Samsung in merito, che hanno più volte dichiarato di voler creare smartphone senza cornici spesse e ingombranti.

ZUK Edge contiene un lettore per impronte digitali integrato all’interno del touchscreen, perciò potremo utilizzarlo semplicemente toccando lo schermo in qualsiasi coordinata e otterremmo risposta. Il dispositivo integra inoltre funzioni che non sfigurerebbero in un wearable per sportivi, tra cui un cardiofrequenzimetro, un sensore UV ed un altimetro.

ZUK Edge: hardware e funzioni d’interesse, design che preannuncia il futuro

Scendendo nei dettagli in merito alle caratteristiche tecniche ZUK Edge, ci troviamo davanti ad un dispositivo con schermo 5,2 pollici e risoluzione 1920 x 1080, supportato nell’elaborazione grafica da un chipset Snapdragon 821 a 2,3 GHz in accoppiata con la GPU Adreno 530. La RAM a disposizione varia a seconda delle varianti scelte del dispositivo; si parte da un taglio minimo di 4 GB per arrivare ad uno di 6.

Lo storage interno si attesta sui 64 GB; mentre per quanto riguarda le fotocamere ci troviamo davanti all’operato di Samsung, essendo presente la sua tecnologia proprietaria ISOCELL (per l’obiettivo posteriore da 13 megapixel; mentre la fotocamera frontale è di 8 MP). per una sensibilità ai colori incrementata e alta fedeltà d’immagine anche in condizioni critiche di luminosità.

La batteria, da 3100 mAh, supporta il Quick Charge e permette una buona autonomia nel corso della giornata.

L’OS a disposizione è il nuovo Android Nougat, con qualche personalizzazione del caso che lo rende forse più appetibile a chi ama sperimentare con temi e funzioni. L’uscita del dispositivo è prevista per il 1 Gennaio nel territorio Cinese, tuttavia si spera che ci possano essere al più presto delle chance per una localizzazione europea.

 

Mobile
Roberta Betti
@SerikaSerizawa8

Appassionata di hi-tech ed entertainment digitale, e più generalmente di tutto ciò che ruota attorno il sistema di numerazione binario: sistemi open source, OS, privacy, app, videogames, device e quanto il prolifico mondo della tecnologia ci propone ogni giorno

Altri in Mobile

Amazon Kindle Oasis: schermo grande e impermeabile

Amazon Kindle Oasis: schermo grande e impermeabile

Mirko Nicolino13 ottobre 2017
BlackBerry Motion presentato ufficialmente: scheda tecnica e prezzo

BlackBerry Motion presentato ufficialmente: scheda tecnica e prezzo

Mirko Nicolino9 ottobre 2017
Huawei Mate 10 Pro: la foto finisce in Rete

Huawei Mate 10 Pro: la foto finisce in Rete

Mirko Nicolino3 ottobre 2017
Nokia 2: lo smartphone sotto i 90 euro arriva a novembre

Nokia 2: lo smartphone sotto i 90 euro arriva a novembre

Mirko Nicolino26 settembre 2017
Samsung Galaxy S9 registrerà video a 1000 FPS?

Samsung Galaxy S9 registrerà video a 1000 FPS?

Mirko Nicolino20 settembre 2017
iPhone X e iPhone 8 a confronto: ecco cosa cambia

iPhone X e iPhone 8 a confronto: ecco cosa cambia

Mirko Nicolino15 settembre 2017
iPhone X è realtà: caratteristiche e prezzi

iPhone X è realtà: caratteristiche e prezzi

Mirko Nicolino13 settembre 2017
WhatsApp: dopo le spunte blu arrivano quelle verdi

WhatsApp: dopo le spunte blu arrivano quelle verdi

Mirko Nicolino6 settembre 2017
WhatsApp: inviare messaggi anche a chi non abbiamo in rubrica

WhatsApp: inviare messaggi anche a chi non abbiamo in rubrica

Mirko Nicolino5 settembre 2017