Sunflower, il drone per sorveglianza con intelligenza artificiale

0
2529

Il mondo della sicurezza digitale percorre un sentiero che passa anche per i droni: è quello che vuole mostrarci Sunflower, un nuovo velivolo smart capace di sostituire le classiche telecamere di sicurezza per esterni, azionandosi in maniera autonoma e scattando immagini in tempo reale degli spazi sorvegliati.

Il drone per sorveglianza creato dalla startup omonima, con sede in America ed a Zurigo, permette di automatizzare la routine di riconoscimento estranei all’esterno di edifici o abitazioni. Sunflower è indubbiamente un drone di fascia alta, che oltre a fornirci immagini della ricognizione dall’alto si concede di capire quali intrusioni siano veramente tali, per non rischiare di confonderle con persone e oggetti potenzialmente innocui (ad esempio, un familiare, un postino o un animale domestico).

Grazie all’intelligenza artificiale incorporata, i falsi allarmi non sono un problema. Il funzionamento del drone è garantito dalla presenza di piccoli lampioni smart da posizionare lungo le aree da sorvegliare: alimentati con pannelli fotovoltaici, riescono ad essere gestiti tramite la companion app per smartphone, in modo da poter udire rumori nel vicinato o scoprire movimenti estranei con un colpo d’occhio.

Drone per sorveglianza Sunflower: l’intelligenza artificiale rende i velivoli più facili da usare

Il drone Sunflower riuscirà poi a connettersi con il “network” di ricevitori LED appena installati, una volta sincronizzata la rete tramite smartphone, che permette il controllo di ogni singolo componente. Una volta attivata, il drone potrà dirsi operativo e sarà pronto ad aiutarci nel nostro compito di videosorveglianza.

Il velivolo controllerà, grazie all’aiuto dei sensori, diversi fattori per ogni potenziale “intruso”, tra cui velocità e disposizione dei passi. Il sistema potrà così inviare una notifica al proprietario iniziando, se desiderato, a riprendere dall’altezza di 10 metri quanto sta accadendo, inviando le immagini in real time sullo smartphone.

Anche se la maggioranza dei sistemi di security professionale può vantare una rete internet a supervisionare eventuali accessi, questo sistema di Home Awareness proposto da Sunflower, che debutterà il prossimo anno nel mondo consumer, permettendo una ricognizione ancora più ampia e puntuale, con cui possiamo interagire in tempo reale.

Il mondo dei droni per sorveglianza potrebbe quindi in futuro prendere realmente esempio dal caso di Sunflower: la portabilità e la facilità di accesso alle riprese ed ai sensori potrebbero essere i suoi principali punti di forza.