Mobile

Surface Phone, Microsoft progetta due versioni con Snapdragon 835?

Surface Phone, Microsoft progetta due versioni con Snapdragon 835?
Surface Phone, Microsoft progetta due versioni con Snapdragon 835?
Roberta Betti

Microsoft avrebbe in programma due versioni del tanto atteso Surface Phone: una destinata al mondo consumer, ed una in grado di supportare app con architettura x86, sicuramente più orientata verso il mondo business ed agli utenti di fascia alta: questi sono i progetti del CEO Satya Nadella, che in una recente intervista ha commentato la volontà di rimanere nel mondo smartphone con un dispositivo “insuperabile”.

Il dispositivo in questione sembra proprio essere Surface Phone, spesso smentito ma poi confermato direttamente dalla casa di Redmond attraverso aggiornamenti che fino ad oggi non hanno rivelato molto relativamente a specifiche tecniche e obiettivi dello smartphone. Ora ne sappiamo decisamente di più: il device dovrebbe arrivare entro la fine del 2017 comprensivo di Windows 10 Mobile nella sua incarnazione Redstone 3.

Sono trapelate anche alcune caratteristiche hardware che ci danno qualche certezza in più in merito al dispositivo che conosceremo, che ora sembra addirittura essere “doppio”. Entrambi i Surface Phone saranno costruiti con materiali premium e integreranno un chipset Snapdragon 835, supportato da Quick Charge 4.0.

Surface Phone inizia a rivelarsi: come evolverà la dotazione hardware?

La versione base del nuovo smartphone Microsoft avrà 4 GB di RAM, a differenza dell’esemplare rivolto all’utenza di fascia alta (6 GB). Grazie alla presenza di Continuum, quest’ultimo sarà in grado di emulare applicazioni x86 su dispositivi ARM, funzionalità che per coincidenza sarà introdotta con Redstone 3.

Come sappiamo, Continuum rappresenta il fulcro centrale di Windows 10 Mobile, capace di trasformare gli smartphone in piccoli PC pronti per le Universal App, tuttavia non sempre per le applicazioni desktop. Questa evoluzione verrà ampliata ulteriormente dall’emulatore di Surface Phone, per cui saranno prodotti inoltre numerosi accessori (sicuramente una stilo, che potrebbe rivelarsi Surface Pen, ed una tastiera separata).

Surface Phone diventerebbe così il punto di raccordo tra i dispositivi 2 in 1 e i primi 3 in 1, capaci di funzionare da tablet, notebook e smartphone. Assieme alle informazioni trapelate in merito al chipset Qualcomm integrato e alle probabili dimensioni della diagonale di schermo (5,5 pollici), al momento non trapelano particolari informazioni: il prossimo appuntamento con le news potrà svelarci ulteriori dettagli in merito alle peculiarità di questo smartphone, che promuoverà Windows 10 fino ad assegnargli nuove sembianze.

Mobile
Roberta Betti
@SerikaSerizawa8

Appassionata di hi-tech ed entertainment digitale, e più generalmente di tutto ciò che ruota attorno il sistema di numerazione binario: sistemi open source, OS, privacy, app, videogames, device e quanto il prolifico mondo della tecnologia ci propone ogni giorno

Altri in Mobile

Smartphone: ecco l’algoritmo che protegge i minori

Smartphone: ecco l’algoritmo che protegge i minori

Mirko Nicolino12 febbraio 2018
Android: nel 2017 eliminate più di 700 mila app dallo store

Android: nel 2017 eliminate più di 700 mila app dallo store

Mirko Nicolino2 febbraio 2018
Giocare ai casino online anche da iPhone

Giocare ai casino online anche da iPhone

Mirko Nicolino31 gennaio 2018
iPhone X: Apple potrebbe dimezzare la produzione

iPhone X: Apple potrebbe dimezzare la produzione

Mirko Nicolino30 gennaio 2018
Come creare un app: Yeeply è la tua soluzione

Come creare un app: Yeeply è la tua soluzione

Mirko Nicolino24 gennaio 2018
WhatsApp: i video di YouTube li puoi guardare dentro l’app

WhatsApp: i video di YouTube li puoi guardare dentro l’app

Mirko Nicolino19 gennaio 2018
iPhone e smartphone Samsung rallentati? L’Antritrust avvia indagine

iPhone e smartphone Samsung rallentati? L’Antritrust avvia indagine

Mirko Nicolino18 gennaio 2018
Play Store Google: eliminate 60 app con annunci pornografici

Play Store Google: eliminate 60 app con annunci pornografici

Mirko Nicolino15 gennaio 2018
WhatsApp a pagamento dal 13 gennaio? E’ una bufala

WhatsApp a pagamento dal 13 gennaio? E’ una bufala

Mirko Nicolino9 gennaio 2018