Twitter annuncia la chiusura di Vine nel 2017

0
1323
Twitter Vine

Twitter annuncia ufficialmente la “morte” di Vine: nei prossimi mesi, fanno sapere dal quartier generale del microblogging, il servizio sarà abbandonato al proprio destino. Lanciato nel gennaio del 2013, Vine ha consentito per oltre tre anni la creazione e la condivisione di video loop su Twitter. Le clip caricabili devono essere lunghe al massimo 6 secondi e vengono convertite in automatico in formato Gif durante l’upload. Entro qualche mese, però, questa funzione, sparirà dai cinguettii, almeno stando a quanto annunciato da Twitter il 27 ottobre scorso.

Non c’è ancora una data ufficiale per lo spegnimento del servizio, ma in un comunicato stampa ufficiale, l’azienda di San Francisco ha annunciato che interromperà l’utilizzo dell’applicazione. Gli utenti iscritti a Twitter potranno utilizzarla ancora per qualche settimana, ma nel frattempo, è consigliato loro di scaricare i “vines” che hanno già condiviso, in modo da non perderli.

“Dal 2013, milioni di persone si sono rivolte a Vine per divertirsi con i loop e condividere la propria creatività. Oggi – si legge nella nota – , stiamo condividendo la notizia che nei prossimi mesi interromperemo l’applicazione mobile. Nulla sta accadendo all’applicazione, sito Web o Vines oggi. Ci accingiamo a fare questo nel modo giusto. Sarete in grado di accedere e scaricare i vostri vines”.

Twitter: Vine sostituito da un altro servizio?

Insomma, si tratta semplicemente di una scelta strategica della società, che ha comunque deciso di lasciare aperto il sito di Vine anche dopo la cessazione del servizio. In questo modo, saranno ancora visibili i vines creati dagli utenti. Al portale, dunque, sarà dato il compito da fare da archivio per tutte quelle creazioni che in un modo o nell’altro potrebbero ancora rivelarsi utili o semplicemente gradevoli.

Con lo stesso comunicato, Twitter promette agli utenti che li informerà sui prossimi step relativi sia all’app di Vine sia al sito Web. Non è ancora dato sapere se il servizio sarà sostituito da qualcosa di analogo, ma i suoi creatori lavoreranno a più stretto contatto con il team dell’azienda madre per sviluppare eventualmente altri servizi utili agli utenti. Da quando è attivo il counter di Vine (aprile 2014), i loop visti sono stati oltre 347 miliardi.