OnePlus 3T: il successore di OnePlus 3 confermato con Android Nougat e Snapdragon 821

0
2733

Qualche tempo dopo la data ufficiale di uscita di OnePlus 3, un flagship che è valso alla casa cinese il consenso di pubblico e critica, si torna nuovamente a parlare di indiscrezioni che prevedono l’arrivo di una variante dello smartphone Android in questione, grazie ai leak di Evan Blass, conosciuto su Twitter con il nick di EvLeaks. Il prolifico informatore ha infatti postato sul suo profilo una delle prime immagini di OnePlus 3T, che si immagina essere una versione potenziata del top di gamma ufficiale.

OnePlus 3T (in cui “T” sta per “Turbo”), conosciuto anche con il code-name di OnePlus A3010, avrà a bordo alcuni significativi upgrade che l’utente avanzato saprà sfruttare sicuramente a vantaggio della propria produttività. Tra questi, il chipset Snapdragon 821, che ha recentemente iniziato a diffondersi anche sugli smartphone della rivale Xiaomi; mentre va segnalato che purtroppo 3T non adotterà uno schermo AMOLED, bensì un semplice LCD. Il motivo sembrerebbe essere la scarsità dei pannelli forniti dai produttori ad OnePlus, situazione che si spera possa cambiare con l’avvento degli Optic AMOLED, come preannunciato dal brand.

Il nuovo smartphone, che avrà preinstallato Android Nougat alla versione 7.0, è già stato certificato per la release ufficiale in Cina, perciò anche l’Europa e gli Stati Uniti sono in attesa per l’annuncio della data di rollout effettiva.

OnePlus 3T: un nuovo top di gamma o un upgrade del celebre OnePlus 3?

Le prime specifiche di 3T sono trapelate assieme all’immagine rivelata da EvLeaks: si parte da una fotocamera che non passa inosservata (16 megapixel con LED flash e sensore Sony IMX298), obiettivo frontale ad 8 megapixel per selfie curate e brillanti; per arrivare ai dati relativi allo storage (64 GB), sensore per impronte digitali, ben 6 GB di RAM e porta USB Type-C. Per chi desidera connessioni particolarmente stabili e veloci, OnePlus ha ben pensato di integrare la tecnologia 4G VoLTE, adottato anche in Italia da alcuni provider quali Vodafone e TIM.

Conversazioni in alta definizione, invio di foto, video e musica in modo semplice e incredibilmente rapido, grazie alla compresenza di Snapdragon 821, sembrano essere i veri e propri punti di forza che OnePlus 3T si prefigge di portare avanti con questa versione “Turbo”, per l’appunto più veloce, del terminale base. Pur non trovandoci in presenza di un vero e proprio nuovo flagship, infatti, per chi non ha ancora acquistato uno smartphone OnePlus ed è indeciso su quale modello far cadere la scelta, 3T potrebbe rivelarsi il migliore affare dell’anno sotto questo punto di vista.