Huawei Mate 9, uscita ufficiale e scheda tecnica del top di gamma Android

0
1802

Sono finalmente state rese pubbliche le specifiche tecniche di Huawei Mate 9, uno smartphone Android di qualità eccelsa con cui la casa cinese giocherà la carta di Kirin 960, il nuovo chipset di fascia alta che costituirà un aggiornamento interessante della versione 950 scelta per il predecessore Mate 8.

Partendo proprio da una prima analisi di questo potente microprocessore, scopriamo che è stato dotato di un’architettura 8 core in cui è protagonista una configurazione con 4 ARM Cortex-A73 (2,4 GHz di frequenza) e 4 ARM Cortex-A53 (1,8 GHz), creati con un processo FinFET 16 nanometri dall’ormai nota TSMC asiatica.

Il nuovo Kirin 960 per Huawei Mate 9 racchiude inoltre una sorpresa particolare: la GPU Mali-G71 MP8, che surclassa la precedente Mali-T880 di ben il 180% su benchmark: non a caso, si tratterà probabilmente dell’unità grafica che Samsung sceglierà per Galaxy S8 nel 2017.

Tornando al nuovo smartphone Huawei, l’annuncio di Mate 9 avverrà nel contesto di un evento ufficiale a Monaco di Baviera il 3 Novembre, in cui verrà illustrata l’efficienza del dispositivo soprattutto dal punto di vista multimediale per l’intrattenimento.

Huawei Mate 9: un nuovo asso nella manica del mondo Android

Mate 9 è stato studiato per consentire velocità, potenza ed efficienza energetica senza compromessi: la sua configurazione prevede infatti l’uso del nucleo operativo di Cortex-A73 per le operazioni più pesanti, mentre Cortex-A53 fornirà “una mano” al chipset più potente occupandosi dei task più leggeri o di priorità secondaria, aumentando le performance senza dar luogo a fenomeni di rapida scarica della batteria.

Cosa aspettarsi per il resto delle specifiche tecniche di Huawei Mate 9? Sicuramente un dispositivo solido e in linea con il design dei maggiori top di gamma attuali, con un ampio display 5.9 pollici QHD incasellato in una cornice elegante in alluminio e vetro, di cui potrebbe essere prevista una versione Edge. Huawei è puntuale anche nella scelta dell’OS, Android Nougat 7.1 aggiornato all’ultimo changelog.

Torna a bordo del comparto fotografico anche Leica, che ha provveduto a creare una fotocamera doppio sensore da 20 + 12 megapixel f/2.0. Ampliata anche la memoria interna, disponibile in diverse configurazioni da 64 a 256 GB, mentre la RAM sarà a scelta tra 4 o 6 GB. Questo è quanto traspare dalle ultime indiscrezioni del mondo Huawei, che senza dubbio sta dando filo da torcere alla rivale Xiaomi con un device veramente brillante e pronto a sorpassare molti competitor: l’appuntamento è, ovviamente, per il mese di Novembre.