GoPro Omni: la nuova realtà virtuale prodotta da un’action cam di lusso

0
1488

La realtà virtuale del futuro potrebbe veramente essere in mano ad uno dei brand di action cam specializzate nelle riprese dinamiche ed “avventurose” in generale, che più ha saputo conquistare la fiducia del pubblico mantenendo negli anni standard molto elevati di registrazione outdoor e qualità delle riprese.

In molti avranno già intuito di chi stiamo parlando: è la californiana GoPro, che con l’ultima intuizione GoPro Omni potrebbe dare filo da torcere a Google, Microsoft e Sony, alla ricerca di soluzioni innovative per i propri contenuti software ed in particolare il settore del multimedia e del gaming.

La nuova action cam Omni è una struttura imponente e tecnologicamente molto raffinata al primo sguardo, essendo realizzata in alluminio modellato secondo le forme di un cubo dagli angoli smussati, che contiene ben sei GoPro HERO 4 Black, videocamere che daranno supporto materiale alla ripresa di video VR-ready. Il case, robusto e compatto, include tutto ciò di cui abbiamo bisogno a livello hardware per riprendere scenari a 360°, da rivedere poi su schermi di alta qualità oppure headset VR tra i più diffusi.

GoPro Omni: il mondo della realtà virtuale passa anche attraverso le action cam

Dopo essere stata annunciata diversi mesi fa dal producer statunitense, GoPro Omni ha rapidamente generato molto hype attorno a sé, e non a torto. Il debutto ufficiale previsto per il 17 Agosto offrirà agli utenti un pacchetto chiamato “All Inclusive” che conterrà tutte e 6 le videocamere HERO 4 Black necessarie ad essere incorporate nel case (di dimensioni 120 x 120 x 120 millimetri) ed un pacchetto software necessario per montare le riprese finali conferendo loro il tipico effetto VR di cui siamo alla ricerca.

Il pack di programmi in questione conterrà anche Kolor, frutto di una passata acquisizione relativa ad una startup specializzata nella creazione di contenuti pronti per la realtà virtuale immersiva, in grado di cambiare visualizzazione a seconda del punto di vista dell’utente. Un investimento molto arguto per GoPro, che le permette di offrirci con facilità dei software (come GoPro Omni Importer, Autopano Giga e Autopano Video Pro) pronti a rielaborare i filmati completi su piattaforma OS X e Windows.

GoPro Omni, nella sua struttura in alluminio, non è quindi un semplice case con funzioni di supporto, bensì una parte integrante delle sei action cam, in grado di coordinarne i flussi di registrazione ed evitando eccessivi interventi di editing. Questo influisce anche sulle capacità di registrazione ed esportazione dei video ottenuti, che potranno essere resi anche alla sorprendente qualità di 8K.

Un ottimo esperimento, quindi, per GoPro, che con GoPro Omni si rivela addirittura concretizzato in uno degli equipaggiamenti per riprese VR che più potrebbero incidere nei prossimi mesi nella creazione di contenuti da parte di noi utenti, ben oltre le classiche riprese video condivise ogni giorno sui nostri social preferiti.