Google

Google Translate: traduzioni facili e offline con un tap

Google Translate: traduzioni facili e offline con un tap
Google Translate: traduzioni facili e offline con un tap

Google Translate diventa Tap to Translate: l’app di BigG compie 10 anni e si apre ad una nuova funzionalità utilizzabile anche senza connessione. Da qualche ora, utilizzando l’applicazione Translate per dispositivi Android, non sarà più necessario effettuare copia & incolla vari per poter tradurre un testo. Si tratta di una vera e propria rivoluzione che riduce i tempi e consente a chiunque di tradurre anche messaggi senza disporre di una connessione. La nuova feature è stata introdotta con la nuova versione di Google Translate per i dispositivi Android che abbiano installato una versione del sistema operativo da Jellybean 4.2 in poi.

Da Google Translate a Tap to Translate

Prima dell’ultimo upgrade, per tradurre un testo bisognava copiarlo, incollarlo nell’app, scegliere la lingua di “partenza” e quella di “arrivo” per poi attendere la traduzione che veniva restituita se e solo se si disponeva di una connessione alla Rete. Con Tap to Translate (“Tocca per tradurre”), cambia sostanzialmente tutto e le traduzioni diventano immediate, anche con i servizi di messaggistica. Una volta selezionato il messaggio, basta toccare l’icona per leggere nella propria lingua e la traduzione apparirà in una finestra di popup.

Questa rivoluzione è stata resa possibile tramite l’alleggerimento del pacchetto delle traduzioni: dalle parti di Mountain View ne hanno ridotto il peso del 90% circa, fornendo ora ben 52 lingue in un pacchetto nel quale ciascuna ‘pesa’ 25 MB. Un’altra novità è rappresentata dall’introduzione del cinese che va ad arricchire la lista dei 29 idiomi supportati da Word Lens, servizio tramite il quale si traducono testi inquadrandoli semplicemente con il proprio dispositivo. Il lancio di Tap to Translate è stato accompagnato da un post ufficiale sul blog di Google:

”Ci auguriamo – si legge – che grazie a Tocca per Tradurre, ai miglioramenti della Modalità Offline e a Word Lens cinese, l’ultima versione di Google Traduttore sia ancora più utile”.

  • daj rago

    Esiste da tempo un’app che fa la stessa cosa anche su piattaforma iOS. E’ una potentissima Chat che unisce il motore di Telegram e la potenza di Google Translate. Si chiama EPTHI (www.epthi.com) ed è disponibile su App Store (iOS) e Google Play.

Google
@mradaelli1

Internet è il luogo ideale per soddisfare la mia curiosità, guardare a mondi lontani, immaginare il futuro sapendo che è ad un bit da me

Altri in Google

Come ottenere un buon posizionamento su Google

Come ottenere un buon posizionamento su Google

Marco Radaelli17 gennaio 2017
DeepMind, come l’IA cambierà il mondo, secondo Google

DeepMind, come l’IA cambierà il mondo, secondo Google

Irene Podestà6 dicembre 2016
Made by Google: cosa aspettarsi dall’evento del 4 ottobre

Made by Google: cosa aspettarsi dall’evento del 4 ottobre

Irene Podestà4 ottobre 2016
Google Trips, la nuova app per chi ama viaggiare

Google Trips, la nuova app per chi ama viaggiare

Irene Podestà21 settembre 2016
Google Duo, la rivoluzione delle videochiamate

Google Duo, la rivoluzione delle videochiamate

Irene Podestà16 agosto 2016
Google: Fuchsia il nuovo sistema operativo, cosa cambia

Google: Fuchsia il nuovo sistema operativo, cosa cambia

Marco Radaelli16 agosto 2016
Google Magenta: il primo brano composto dall’intelligenza artificiale

Google Magenta: il primo brano composto dall’intelligenza artificiale

Marco Radaelli6 giugno 2016
Google batte Oracle: legale uso di Java per lo sviluppo di Android

Google batte Oracle: legale uso di Java per lo sviluppo di Android

Marco Radaelli27 maggio 2016
Google Home, Android N e tutte le altre novità

Google Home, Android N e tutte le altre novità

Marco Radaelli19 maggio 2016