Software

Acronis True Image Cloud la soluzione completa per il backup dei dati

Acronis True Image Cloud la soluzione completa per il backup dei dati
Acronis True Image Cloud la soluzione completa per il backup dei dati
Fabio Farnesi

Nell’era digitale mantenere una copia di backup dei propri dati, sta diventando sempre più un’operazione essenziale per privati ed aziende. Documenti, fotografie, video, musica, necessitano di essere costantemente archiviati su copie di backup, a meno che non si voglia correre il rischio di perdere dati importanti a causa un guasto hardware o un problema software.

Dunque, essenzialmente sono due i parametri principali da tenere in considerazione quando si tratta di scegliere una soluzione di backup adeguata alle proprie esigenze: affidabilità dei sistemi di backup, velocità nel ripristino. In mezzo a queste due caratteristiche essenziali ci sono una serie di altri importanti parametri da tenere in considerazione, come la velocità nell’effettuare il backup, la capacità di gestire suppporti multipli, la possibilità di fare convogliare tutti i propri dati provenienti da periferiche diverse all’interno di un unico contenitore, la protezione dei dati attraverso password o crittografia.

Fra le tante applicazioni disponibili per il backup, abbiamo testato Acronis True Image Cloud, una soluzione proposta da Acronis ad un prezzo ragionevole e che offre una nutrita serie di funzionalità, tali da rendere questo prodotto una scelta adatta sia alla piccola e media impresa, sia ai privati.

Backup sia su archivi locali sia in Cloud

Il primo punto a favore di Acronis True Image Cloud è la possibilità di archiviare i dati di backup su più supporti, sia locali alla propria rete lan, sia su supporti esterni collegati per esempio via USB, ed infine in Cloud.

Schermata 2016-02-09 alle 11.46.37

La soluzione su supporti multipli è particolarmente utile, sia per ottenere una maggiore sicurezza nell’archiviazione dei propri dati, sia per un accesso più veloce in caso di backup in rete o su supporti collegati via USB. D’altra parte la massima sicurezza è rappresentata dall’archiviazione in Cloud. La proposta di Acronis rispetto al Cloud è particolarmente invitante, in quanto lo spazio di archiviazione fornito da Acronis in Cloud è illimitato e non ci sono costi aggiuntivi per GB utilizzati.

Schermata 2016-02-09 alle 11.52.16

In altre parole, l’acquisto di Acronis True Image Cloud vi da diritto ad usuffruire di uno spazio illimitato per l’archiviazione in Cloud, senza costi aggiuntivi.

La soluzione in Cloud è anche l’unica supportata in caso di dispositivi mobile.

Supporto ai dispositivi Mobile, e multi-piattaforma

Se qualche anno fa, quando si parlava di soluzioni di backup, ci si riferiva all’archiviazione dei dati contenuti nel proprio PC, oggi le cose sono radicalmente cambiate. Sempre più frequentemente i supporti per l’archiviazione sono multipli. La situazione tipica è quella di chi possiede uno smartphone, un tablet, un notebook e forse anche un PC da tavolo. Ciascuna di queste periferiche può essere equipaggiata con più sistemi operativi: Windows, OS X, Android, iOS. Allo stesso modo ogni periferica può contenere dati diversi: documenti, foto, video, musica.

Acronis True Image Cloud supporta ogni tipo di periferica e sistema operativo. È ottimizzato per Windows 10, OS X, Android, iOS. Nei nostri test abbiamo installato il software su OS X, Android e Windows 10, senza nessun tipo di problema. In tutti e tre i casi l’interfaccia è molto simile e le funzionalità identiche.

Dashboard Centralizzata

Qualunque sia la periferica di cui avete effettuato il backup, è possibile accedere ai dati da un’interfaccia unica disponibile online. Questo tipo di soluzione è particolarmente interessante perché consente di accedere ai propri dati da qualunque postazione ed in qualunque momento. Allo stesso modo consente un ripristino veloce anche da una periferica all’altra.

Schermata 2016-02-09 alle 12.08.50

Sicurezza e Privacy

Una delle maggiori preoccupazioni per le aziende ed anche per i privati quando si esegue un backup, specialmente in Cloud è quella di distribuire i propri dati personali su sistemi su cui non si ha un controllo diretto. In altre parole, documenti, foto, video, messaggi, chat, vanno a finire su sistemi controllati da società esterne ed accessibili online anche se protetti da password.

Non è una preoccupazione da poco, ed è lecito per chiunque, aziende o privati, chiedersi come vengono protetti i dati una volta esguito il backup. Per quanto riguarda Acronis True Image Cloud la sicurezza viene garantita attraverso diversi livelli. Prima di tutto il brand Acronis è noto, affidabile e già esso stesso simbolo di sicurezza. In altre parole l’accesso ai vostri dati, se salvati in Cloud viene garantito prima di tutto dall’affidabilità del brand Acronis. Se salvati in locale, ovviamente non c’è la preoccupazione di avere effettuato una copia di backup su sistemi fuori dal proprio controllo.

In tutti e due i casi, sia per le copie in locale, sia per le copie su cloud, è lecito chiedersi quale sistema di protezione è possibile adottare per proteggere i propri dati in caso di furto o di accesso non autorizzato ai supporti di backup.
Il secondo livello di protezione fornito da Acronis True Image Cloud è garantito dalla possibilità di criptare i dati con una chiave privata AES-256. Questo livello di protezione garantisce che anche in caso di furto, smarrimento, accesso non autorizzato sia improbabile accedere al dato originale.

Backup completo e dischi Bootable

Acronis Ture Image Cloud consente di effettuare diverse tipologie di copie di backup. È possibile archiviare sia singole directory, sia l’intero sistema operativo incluso i dati, le applicazioni, le partizioni di recupero etc. È possibile anche creare un disco Bootable da utilizzare per effettuare un ripristino completo in caso di impossibilità di accedere alla propria macchina attraverso il consueto sistema di Boot

Prezzi e disponibilità

Il software viene venduto attraverso un sistema di abbonamento con fatturazione annuale. Il backup di un computer più tre dispositivi mobile ha un costo di $8.34$ per mese, per 3 Computer più 10 dispositivi mobile il costo è di $13.34 per mese, mentre per 5 computer e 15 dispositivi mobile si sale a $16.67 per mese. Si può effettuare l’acquisto direttamente sul sito di Acronis.

In altre parole, utilizzato come soluzione personale, la spesa totale annuale si aggira intorno ai 90€ annuali, per un’azienda con 5 computer e 15 dispositivi mobile, il costo si aggira intorno ai 199,95€.

Per le funzionalità offerte dal software e per la sicurezza dei propri dati si tratta di una spesa più che accettabile, considerato anche che lo spazio disponibile in cloud è illimitato

Software
Fabio Farnesi
@jachetto

Una doppia vita passata per metà a scrivere codice e per metà a scrivere di tecnologia per le maggiori testate italiane online e offline. Quando non sono impegnato ad imparare qualche nuova tecnica è probabile che stia smontando un giocattolo nuovo

Altri in Software

Opera Mini, download più facili grazie al nuovo elenco link

Opera Mini, download più facili grazie al nuovo elenco link

Roberta Betti29 marzo 2017
Google Chrome 57: più stabilità e Progressive Web Apps in arrivo

Google Chrome 57: più stabilità e Progressive Web Apps in arrivo

Roberta Betti13 marzo 2017
Mozilla Firefox 52, sicurezza e gaming in primo piano

Mozilla Firefox 52, sicurezza e gaming in primo piano

Roberta Betti10 marzo 2017
Opera Reborn: il celebre browser rinasce con nuovo look e funzioni top

Opera Reborn: il celebre browser rinasce con nuovo look e funzioni top

Roberta Betti20 febbraio 2017
Amazon Chime, il software di videoconferenza che sfida Skype

Amazon Chime, il software di videoconferenza che sfida Skype

Irene Podestà16 febbraio 2017
Firefox Focus: browser per la privacy online arriva su iOS italiano

Firefox Focus: browser per la privacy online arriva su iOS italiano

Roberta Betti29 gennaio 2017
Raspberry Pi lancia Pixel OS, sistema operativo leggero e affidabile

Raspberry Pi lancia Pixel OS, sistema operativo leggero e affidabile

Roberta Betti29 dicembre 2016
Spotify, fixato il bug killer per HDD e SSD

Spotify, fixato il bug killer per HDD e SSD

Irene Podestà14 novembre 2016
iOS 10, tutte le novità in arrivo

iOS 10, tutte le novità in arrivo

Irene Podestà13 settembre 2016