Apple Music è ora disponibile anche su Android

0
1309

La battaglia sul terreno della musica in streaming si fa sempre più dura. Apple ha appena rilasciato una beta dell’App Apple Music anche per Android, abbracciando così un mercato abbastanza grande quanto quello già a disposizione di Spotify.

Si tratta di un passo realmente importante per Apple che con una mossa sola allarga il suo bacino d’utenza e mostra agli utenti Android la qualità di uno dei suoi servizi di punta.

L’installazione avviene come di consueto da Apple Store. Subito dopo avere scaricato e lanciato l’App vi verrà chiesto se abilitare il consueto tempo di prova per tre mesi, oppure utilizzare un id Apple associato ad un servizio già attivo. In tutti e due i casi sarà necessario comunque accedere con un ID Apple, se non ne avete uno sarà necessario crearlo.

Una volta lanciata l’App vi verrano fatte poche domande sulle vostre preferenze musiscali, infine comparirà la schermata con i suggerimenti per la musica che secondo Apple è più vicina ai vostri gusti musicali.

Apple Music dispone realmente di moltissime funzione e l’App funziona senza troppe differenze allo stesso modo su iOS e Android. Una delle caratteristiche più interessanti è relativa alle playlist curate direttamente da Apple Music. Ma sono comunque disponibili tutte le modalità di ricerca di Apple Music già presenti nella versione per iOS e che aiutano l’utente a ricercare la musica fra le migliaia di brani disponibili.

Apple ha dunque fatto il suo passo, ed esattamente come Spotify e Play Music è disponibile su Android. La domanda è se gli utenti del robottino verde vorranno scegliere una modalità totalmente in abbonamento come quella proposta da Apple Music, o rimanere in una modalità supportata dall’advertising come Spotify, oppure ancora se avranno voglia di pagare poco di più per un servizio offerto da Apple.

Non è ancora dato sapere quanti utenti sceglieranno Apple Music anche su Android, ma anche se fosse uno e un solo utente sarebbe comunque un utente sottratto alla concorrenza.