HTC One A9 con Marshmallow, la nuova sfida di HTC

0
1370

Il 2015 è stato un anno interlocutorio per HTC. HTC One M9 non ha raggiunto le vette dei suoi predecessori, ma nonostante il momento difficile, la casa Taiwanese ha lavorato duramente per portare sul mercato un prodotto in grado di rilanciarne le ambizioni.

HTC affida dunque al nuovo One A9 la propria speranza di essere ancora una volta un protagonista del mercato. Le prenotazioni per HTC One A9 iniziano oggi, il nuovo modello di HTC avrà un costo di 399$ e, nonostante questo, HTC lo dipinge come un telefono di fascia alta.

Il processore è un Octa Core Snapdragon 617 con una frequenza di clock di 1.5Ghz, 2GB di RAM, 16GB di storage espandibile fino a 2TB attraverso MicroSD, connessione Wi-Fi, 4G LTE, NFC e sensore di impronte digitali. Una dotazione di tutto rispetto per un telefono che comunque è destinato a contenere i costi. Il sistema operativo sarà Android Marshmallow e la versione “unlocked” dello smartphone riceverà gli update immediatamente dopo il Nexus. Non roba da poco per chi vuole un telefono con cui essere sempre all’avanguardia con tutte le funzionalità e le evoluzioni del sistema operativo. Per intenderci, saranno contenti di questa caratteristica, tutti gli “smanettoni” del mobile.

Niente di eccezionale lo schermo, ma ancora con caratteristiche tali da renderlo più che apprezzabile, si tratta di un display da 5” full amoled protetto da Gorilla Glass 4. Spariscono purtroppo i due speaker frontali che avevano caratterizzato M9 a fronte di un singolo speaker che tuttavia gode ancora delal tecnologia BoomSound che ha reso famoso il suono degli HTC.

La parte del leone la fa la fotocamera che fa registrare ora una risoluzione di 13MP con stabilizzatore ottico. Ritorna la tecnologia UltraPixel, che dovrebbe garantire una grande efficacia anche a fronte di condizioni di luce veramente scarsa. Gli UltraPixel di HTC sono noti per avere totalmente rivoluzionato il modo della fotografia su smartphone, proponendo pixel di dimensioni più elevate a fronte di risoluzioni non sempre esasperate. In questo caso l’ottima risoluzione di 13MP affiancata agli UltraPixel dovrebbe garantire di poter catturare più del 300% di luce rispetto alle fotocamere tradizionali.

Da un punto di vista estetico HTC si è lasciata influenzare da Apple, l’A9 assomiglia non poco ad un iPhone di ultima generazione. Ci sono veramente differenze sottili, tuttavia HTC ha fatto un buon lavoro sui particolari, e la tecnica costruttiva sembra essere decisamentre solida e rifinita.

Il prezzo dell’HTC One A9 è decisamente competitivo, rimangono alcuni dubbi se realmente questo telefono possa essere considerato un top di gamma, ma prima di esprimere un giudizio definitivo sarà necessario attenderlo alla prova dei fatti